Aiuta un piccolo orfanotrofio in Uganda

43707456_1574946524681753_r.jpeg
HOPEWORTH CHILDREN
sorge poco fuori Kasese, remota cittadina nell’ovest dell’Uganda, a pochi km dalla Rep. Democratica del Congo.

Dal gennaio 2018 è la casa di 20 bellissimi ed educatissimi bambini, a cui la vita ha tolto i genitori ma, per loro fortuna, ha dato Masika.

Masika è una superdonna, una eroina di 27 anni che con le sue forze ha messo in piedi quello che tecnicamente è un orfanotrofio. Qui Melissa (4 anni), Benson (12 anni) e tanti altri/e vivono, mangiano, fanno i compiti, giocano, aiutano nelle faccende domestiche e nell’orto. La più grande, Joy (16 anni), ha finito le scuole e ora sta imparando il mestiere di parrucchiera a Kampala, la capitale dell’Uganda. Oggi può sperare in un futuro migliore rispetto a ciò che la vita le aveva prospettato da bambina.

Qui le spese sono tante e nonostante Masika sia molto attenta agli sprechi, far quadrare i conti è impossibile. Oggi Hopeworth Children si regge in piedi grazie alle donazioni abituali e saltuarie di alcuni “angeli custodi” e si finanzia in piccolissima parte dalla vendita di ciò che produce l’orto.

Tutti i bambini frequentano una scuola privata, poiché in quella pubblica non viene insegnato l’inglese. Si alzano alle 5 del mattino per prendere l’autobus (a pagamento) e arrivano a scuola alle 7. Fanno ritorno a casa non prima delle 19. Cena  “a lume di candela” a base di frutta, e se va bene anche legumi, poi dritti a nanna.


IL SOGNO DI MASIKA
L’obiettivo di Masika è l’autosostentamento economico per se e soprattutto per i suoi bambini, perché non debbano dipendere per sempre dagli altri e continuare a vivere ”alla giornata”. Per arrivare a ciò, Masika sogna la realizzazione di due progetti:

LA SCUOLA
Una scuola privata di alto livello potrebbe sorgere proprio qui affianco all’orfanotrofio, nel terreno acquistato da Masika. In questa nuova scuola, i bambini di Hopeworth avrebbero accesso gratuito all’istruzione e gli introiti derivanti dalle rette scolastiche degli altri studenti, che proverrebbero dal circondario, coprirebbero le spese. Masika potrebbe quindi eliminare gli attuali costi di trasporto da/per la scuola e i costi della retta scolastica; inoltre i tempi di trasporto da/per la scuola sarebbero azzerati completamente migliorando notevolmente la qualità della vita dei bambini. Infine, questa scuola garantirebbe loro un’educazione di prim’ordine, elemento essenziale per il loro futuro.

L’OSTELLO
Un altro ambizioso progetto è la realizzazione di un ostello, sempre qui nel terreno di fianco all’orfanotrofio. Kasese è situata al confine del Parco Nazionale Queen Elizabeth, meta di numerosi turisti grazie ai paesaggi mozzafiato e alla straordinaria fauna. L’attività dell’ostello darebbe senz’altro un grosso aiuto economico e probabilmente porterebbe all’autosufficienza dell’orfanotrofio.


LA RACCOLTA FONDI
Per ora restiamo coi piedi per terra perché sono tante le cose essenziali che mancano qui ad Hopeworth: siamo in campagna, non vi è linea elettrica pubblica e tutto si basa su un pannello fotovoltaico e alcune batterie. Non c’è l’acqua corrente ma essa viene pompata dal pozzo; la pompa funziona a singhiozzo e senza corrente non va: “no sole-no acqua”!

Al momento abbiamo avviato dei lavori di completamento dell’edificio, che comprendono la pavimentazione di tutto il cortile interno con dei mattoncini autobloccanti (adesso è in “fango”), la pavimentazione della sala da pranzo (adesso è in cemento grezzo), l’intonacatura protettiva delle pareti perimetrali (ora sono di intonaco grezzo che tende a sbriciolarsi), la realizzazione di una piccola tettoia per creare una zona d’ombra esterna attualmente mancante.

Il costo totale di questi interventi è di 13.590.000 Scellini Ugandesi, pari a circa € 3.340,00.


Ulteriori informazioni

Chi siamo: Marco, 41 anni ed Emanuele, 34 anni, siamo grandi amici e colleghi, lavoriamo entrambi in un villaggio turistico a Muravera, in Sardegna.

Abbiamo scoperto Masika e il suo orfanotrofio per caso, facendo delle ricerche su Internet: cercavamo un piccolo progetto a cui dare una mano durante le nostre ferie. Volevamo che fosse indipendente da associazioni, grandi organizzazioni ecc.. Quando abbiamo letto di Hopeworth Children sul sito www.workaway.info abbiamo subito avuto la sensazione di aver trovato il posto giusto. Tutte le recensioni e le testimonianze dei precedenti volontari erano ottime. Con alcuni di loro ci siamo anche sentiti telefonicamente per avere ulteriori rassicurazioni. Tutto sembrava genuino e una volta arrivati sul posto abbiamo potuto constatare che tutto corrispondeva a verità. Dopo una corrispondenza durata parecchi mesi, abbiamo finalmente conosciuto Masika personalmente quando siamo arrivati a Kasese il 24 novembre 2019. Prima di quel momento avevamo avuto solo telefonate, video-chiamate e tanti messaggi WhatsApp. Conosciamo Masika da pochi giorni ma ci sembra di conoscerla da sempre. Manda avanti la struttura con l’aiuto di due collaboratrici, due signore che la aiutano nelle faccende quotidiane, dalla pulizia alla preparazione dei pasti, dalla cura dell’orto alla gestione dei bambini.


La gestione dei fondi raccolti:
Il ricavato della raccolta fondi verrà versato sul conto corrente bancario intestato a Marco Farci presso Intesasanpaolo a Muravera (SU); i fondi verranno poi da lui prelevati in contanti presso gli sportelli ATM presenti nelle banche qui a Kasese e verranno utilizzati per pagare le spese previste nel programma di investimenti elencato sopra. I pagamenti verranno effettuati personalmente da Marco o da Emanuele e le ricevute verranno fotografate e pubblicate su questa pagina e/o negli aggiornamenti. Prevediamo di effettuare tutti i pagamenti prima della nostra partenza. Qualora non si riuscisse a spendere completamente il ricavato della raccolta fondi entro il tempo in cui noi saremo presenti personalmente qui a Kasese, la parte restante verrà bonificata al conto corrente bancario ufficiale di Hopeworth Children’s Foundation, verranno pertanto gestiti direttamente da Masika.

   

***AGGIORNAMENTO***   

Visto il successo della raccolta fondi, grazie alle vostre tante donazioni, abbiamo superato l’obiettivo inizialmente prefissato, per cui abbiamo deciso di aumentarne l’importo, per ora a € 6.000,00 Euro, per intervenire anche su altre necessità impellenti come l’acquisto di un nuovo pannello fotovoltaico comprensivo di batteria, la riparazione della pompa del pozzo, illuminazione del cortile e del perimetro (per motivi di sicurezza) e qualche altro accorgimento di cui produrremo preventivi e/o documentazione varia.

Inoltre abbiamo pagato un acconto di 7 milioni di scellini (1.711,00 Euro), circa il 50% del preventivo iniziale. 
43707456_1575280524601530_r.jpeg

Grazie a chi volesse dare un contributo e a chi lo ha già fatto!


Vi aggiorneremo sui progressi dei lavori!
43707456_157522344830029_r.jpeg
43707456_1574939643423101_r.jpeg43707456_1574939673237798_r.jpeg43707456_1574939698749024_r.jpeg43707456_1574946629908253_r.jpeg43707456_1574939722130702_r.jpeg43707456_1574939769343013_r.jpeg43707456_1574939811215932_r.jpeg43707456_1574939838202490_r.jpeg43707456_1574939885872886_r.jpeg43707456_1574939924353494_r.jpeg43707456_1574939955634529_r.jpeg43707456_1574939990299057_r.jpeg




 


Donations (0)

See all

Fundraising team: Ema e Marco (2)

Marco Farci 
Organizer
Muravera, Italy
Emanuele Tocchetti 
Team member
  • #1 fundraising platform

    People have raised more money on GoFundMe than anywhere else. Learn more

  • GoFundMe Guarantee

    In the rare case that something isn’t right, we will refund your donation. Learn more

  • Expert advice, 24/7

    Contact us with your questions and we’ll answer, day or night. Learn more