Sostieni Red Hot Cyber per l'anno 2022

Sostenere redhotcyber.com vuol dire:
 
1) Permetterci di continuare a diffondere consapevolezza ed informazioni, attraverso un blog online ricco di notizie esclusive incentrate sulla cybersecurity ed approfondimenti, in modo che resti gratuito per tutti, senza ricorrere a paywall;
2) sostenere le iniziative del gruppo RHC hacking group, anche tramite la proposta di nuove idee e testimonianze;
3) entrare a far parte della community, attraverso la redazione di articoli, condividendo notizie in anticipo, dare forza alle nostre battaglie, collaborare alle iniziative di hacktivismo.
Un sostenitore di Red Hot Cyber:
 
a) E' un lettore generoso ma allo stesso tempo esigente. che sa cosa vuol dire fare un giornalismo basato sui fatti;
b) Si rende conto che l'informazione deve essere sostenuta, in quanto solo in questo modo notizie, inchieste, interviste, tutorial ed opinioni possono rimanere accessibili gratuitamente a tutti.
c) Comprende che non tutti possono avere accesso alle notizie in formato paywall e che, attraverso il sostegno, tutti potranno usufruire di queste informazioni sempre in forma gratuita.
 
Inoltre, tali fondi verranno utilizzati per l'acquisto di:
 
1) infrastrutture informatiche;
2) strumenti di Social Management tool;
3) Operazioni di pubblicità, in modo da rendere questa testata sempre più popolare e riconosciuta nel mondo della sicurezza informatica;

Relativamente a RHC hacking group, quest'anno vorremmo avviare (qualora i proventi delle donazioni ce lo consentano), i seguenti progetti:

a) La storia dell'hacking a fumetti. Un libro di 40 pagine che racconta ai ragazzi che cosa è l'hacking attraverso la storia delle più grandi innovazioni informatiche;
b) realizzare una applicazione di formazione contro il cyberbullismo. Un sistema che permetta ai ragazzi, di intraprendere un percorso formativo tra domande e fumetti, per comprendere meglio il fenomeno del cyberbullismo e aiutare i ragazzi che ne cadono vittima e contrastarlo.
Il giornalismo non ha padroni.
 
Le informazioni, specialmente per quanto riguarda la sicurezza informatica, devono essere il più possibile pubbliche, in modo da aumentare la consapevolezza al rischio delle persone.
 
Sosteneteci!
Se non potete farlo, passate parola!
  • Anonymous 
    • €5 
    • 2 d
  • Anonymous 
    • €20 
    • 3 d
  • Gianluca Brunozzi 
    • €50 
    • 2 mos
  • Carlo Verdini 
    • €10 
    • 2 mos
  • Matteo Facci 
    • €5 
    • 2 mos
See all

Organizer

Massimiliano Brolli 
Organizer
Rome, Metropolitan City of Rome