Main fundraiser photo

Difendiamo il diritto a Restare (al Sud)

Donation protected
Hai lasciato il Sud per studio o lavoro? O hai scelto di restare o di rientrare, nonostante tutto, ma senti il peso della mancanza di opportunità e di un futuro incerto?

Siamo tanti, troppi. Ma non vogliamo arrenderci a questa realtà. Vogliamo generare un cambiamento: costruire qui, al Sud.

"Questa è la mia Terra" è il festival dove ogni anno ci ritroviamo per difendere il nostro territorio e il nostro diritto ad averci un futuro. Con questa raccolta, puoi contribuire a renderlo realtà.

Andare via non può essere l'unica soluzione.

Il festival per il diritto a Restare

"Questa è la mia Terra" è un festival dedicato alla cultura del rimanere, spesso ignorata nella nostra società che esalta chi parte e declassa chi rimane. L'obiettivo è dimostrare che restare può essere una scelta possibile.

Lo scorso anno, la prima edizione ha radunato oltre 5.000 persone in due giorni, che prima si sono messe a lavoro per costruire insieme un manifesto programmatico e poi hanno festeggiato scelte coraggiose di restanza (Leggi il report 2023).

Dall'evento è nato il primo centro studi verticale sul diritto a restare. Il progetto Ma.Dre. è stata la prima azione di ricerca: una mappatura di sogni e ambizioni dei ragazzi e delle ragazze di tutte le classi, dalla prima alla quinta, delle scuole secondarie superiori della provincia di Agrigento. (Link per approfondire)

La seconda edizione: 22 e 23 Agosto 2024

Il 22 e 23 agosto 2024 riconfermiamo l'appuntamento a Campobello di Licata, in due giornate:

  • la prima dedicata al COSTRUIRE, dove condivideremo i risultati della ricerca e insieme a istituzioni, imprese e associazioni siciliane costruiremo in un momento di co-progettazione collettiva, divisi in tavoli di lavoro.
  • la seconda dedicata al CELEBRARE, con un grande palco in piazza, animato da musica e parole, per festeggiare chi ha scelto di restare e impegnarsi per questo territorio.

Con l'avanzare della campagna di crowdfunding, inizieremo a pubblicare la scaletta con i nomi degli ospiti nel dettaglio.

Come lo scorso anno, tutto sarà completamente gratuito, sostenuto dall'impegno dei giovani volontari e dalle donazioni di questo crowdfunding. Perché siamo convinti che il cambiamento deve partire dalle persone e dal loro impegno attivo.

Per il coraggio di Giuseppe

Tutto quanto è dedicato a Giuseppe Gatì, un giovane coraggioso che ha lottato per il diritto a restare nella sua terra. Attraverso il blog "La mia terra la difendo", ha denunciato la cultura che favorisce la fuga e dato voce a coloro che vogliono rimanere e contribuire al loro territorio. A soli 22 anni, la sua vita è stata tragicamente spezzata da un incidente sul lavoro: questo festival vuole dare continuità alla sua passione e al suo sacrificio.

“Ho scelto di rimanere in Sicilia, di non andare via anche se vivere qui è duro, durissimo. La Sicilia non è bella, è bellissima, ed io voglio lottare per far sì che questa vituperata terra possa rinascere.”

Il festival si tiene nella stessa piazza in cui si sono svolti i suoi funerali, e rappresenta un'occasione per celebrare la vita e l'impegno di Giuseppe, ma anche per raccontare le storie di altri che, come lui, hanno lottato per la loro terra e scelto di restare.

Per Giuseppe, la Sicilia non era solo un luogo, ma una parte di sé stesso, della sua identità, della sua storia. Ha deciso di aprire un blog, scrivere, pubblicare, denunciare, manifestare e contestare, perché credeva fermamente nella sua missione di far sì che questa terra, spesso vituperata e misconosciuta, potesse rinascere e offrire un futuro migliore ai giovani come lui.

La sua storia ci insegna che anche un solo individuo, con il suo coraggio e la sua passione, può fare la differenza. Non è mai troppo tardi per iniziare a cambiare le cose, a partire da noi e dal nostro impegno per la comunità e il nostro territorio.

Credici con noi

Ogni cambiamento parte da un piccolo gesto di tanti. Per questo vorremmo questo festival nasca dall'impegno, anche simbolico, di chiunque come noi sente forte questa missione.

Anche quest’anno quindi accadrà solo se, come noi, altri sono disposti a crederci e contribuire alla sua realizzazione.

L’obiettivo è organizzare un festival gratuito per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del tuo sostegno. Raccoglieremo qualunque donazione, puntando a raccogliere la cifra di 10.000€ necessaria a coprire tutte le spese vive, quali:

  • Noleggio del luogo dell'evento e dei servizi igienici
  • Acquisto o noleggio di attrezzature audio e luci
  • Costruzione del palco e degli spazi per i partecipanti
  • Costi per la sicurezza e la pulizia
  • Ospitalità e trasferimenti per gli artisti ospiti
  • Materiali per la promozione dell'evento
  • Costi per la costituzione del centro studi
  • Noleggio dei locali dedicati al centro

Qualsiasi importo in eccesso rispetto all'obiettivo servirà a finanziare i progetti di ricerca del centro studi "Giuseppe Gatì".

-

Il Festival sarà gratuito per tutti: sostenendolo contribuirai a renderlo realtà, dargli vita, e potrai quindi prenderne parte anche tu e viverlo in prima persona con noi.

È arrivato il nostro momento, il momento dei siciliani onesti, che vogliono lottare per un cambiamento vero, contro chi ha ridotto e continua a ridurre la nostra terra in un deserto, abbiamo l'obbligo morale di ribellarci.

Questa è la mia terra e io la difendo, e tu?

-
Nota: non vengono offerti sorteggi, ricompense, lotterie o promozioni in cambio delle donazioni effettuate su GoFundMe.
Donate

Donations 

  • Ivan Capobianco
    • €5 
    • 2 hrs
  • Federica Cusumano
    • €20 
    • 1 d
  • Erica Todaro
    • €20 
    • 2 d
  • Irene Fucà
    • €25 
    • 5 d
  • Serena La Marca
    • €20 
    • 5 d
Donate

Organizer

Centro Studi Giuseppe Gatì
Organizer
Campobello di Licata, AG

Your easy, powerful, and trusted home for help

  • Easy

    Donate quickly and easily

  • Powerful

    Send help right to the people and causes you care about

  • Trusted

    Your donation is protected by the GoFundMe Giving Guarantee