34
34
9

Aiutiamo Stefania! Let's Help Stefania!

€812 of €15,000 goal

Raised by 33 people in 1 month
ENG subs in Video
Quanto può essere complicato il rapporto genitori - figli, quando non si riesce più a comunicare... E se invece accadesse qualcosa di insolito che spezza l'incantesimo e apre un varco?

Mi chiamo Stefania Buoni, sono nata e cresciuta a Roma e dal 2011 vivo in provincia di Viterbo. Ho un grande Desiderio da quando avevo 15 anni! Sono sempre stata una bambina e una ragazza testarda, una che quando si mette in testa una cosa non molla mai.  Ed ecco perché ho creato questa campagna per il progetto che mi sta a cuore!

Quando uno o entrambi i genitori iniziano a star male, è durissima per le mamme e per i papà, ma anche per i loro figli. Specialmente quando sono minorenni.

La mia famiglia è una famiglia come tante. Una famiglia dove c'è stato tanto amore, ma anche le difficoltà che hanno tante altre famiglie. Queste difficoltà sono diventate sempre più grandi finché un giorno un uragano si è abbattuto su di noi. Un uragano chiamato: problema di salute mentale.

I figli, spesso, si sentono profondamente in colpa per il malessere dei loro genitori
e si portano dentro tante emozioni contrastanti.  Non sanno a chi rivolgersi, a chi chiedere aiuto, specialmente se il genitore ha difficoltà a capire cosa accade dentro di sé e a trovare la cura giusta. O se, addirittura, sta talmente male da rifiutare qualsiasi cura. E in più c'è la vergogna, ci sono i pregiudizi della società, i nostri stessi pregiudizi, che costringono tantissime famiglie a vivere tutto questo in solitudine, a non poterne parlare con nessuno. A pensare di essere gli unici.

La mia famiglia adesso sta bene. Grazie alle cure giuste e a un lungo cammino di consapevolezza oggi l'uragano è un ricordo lontano. Ma io non dimentico quanto abbiamo sofferto a causa del non sapere cosa ci stava accadendo e come farvi fronte.
E proprio quando avevo 15 anni mi sono fatta una promessa: da grande avrei aiutato chi come me ha uno o entrambi i genitori che soffrono di un problema di salute mentale. Per non farli più sentire soli come mi sono sentita io, per trasmettere speranza a loro e alle loro famiglie e AGIRE, finalmente, su questo fronte con coraggio e determinazione per creare un CAMBIAMENTO. Ma ho bisogno dell'aiuto di tutti voi.

Ho scritto un libro, "Quando Mamma o Papà Hanno Qualcosa Che Non Va" , miniguida alla sopravvivenza per figli di genitori con un disturbo mentale, e adesso sto raccogliendo fondi per la mia associazione COMIP - CHILDREN OF MENTALLY ILL PARENTS perché vogliamo distribuirla a tappeto in tutta Italia, a scuole, biblioteche cittadine, ovunque possa raggiungere ragazzi e ragazze che ne hanno bisogno. Che hanno bisogno di sapere che non sono soli e che ciò che provano ha un nome. Che soprattutto hanno bisogno di sapere che possono uscirne e ricominciare a vivere. E per incoraggiare anche i loro genitori a chiedere aiuto per sé stessi, a non mollare.

E vogliamo anche incontrare i ragazzi e gli insegnanti nelle scuole di tutta Italia, incontrare le loro famiglie e trasmettere il nostro messaggio di speranza, resilienza e cambiamento. Per sciogliere un dolore spesso nascosto e trasformarlo in semi per un cambiamento positivo. Per abbattere finalmente lo stigma e dare alla salute mentale la stessa dignità della salute fisica. Perché una non può prescindere dall'altra. 

Per realizzare questo Desiderio però ho bisogno del tuo aiuto. Da sola non posso farcela!

Aiutami a non far più sentire soli e in colpa questi ragazzi e le loro famiglie donando quello che puoi o condividendo questa iniziativa. Ogni contributo, piccolo o grande, mi aiuterà a raggiungere il mio obiettivo. E ogni condivisione della mia campagna con amici, familiari, colleghi, con chi vorrai tu, mi aiuterà a realizzare il mio Desiderio, che è quello di tantissime persone!

Grazie dal profondo del Cuore. Moltiplichiamo la nostra Voce, non è più il tempo di aspettare. Tantissimi ragazzi in tutto il mondo contano su di noi. 

Continua a seguire questa pagina. Ti terrò aggiornato/a sull'andamento di questa iniziativa così potrai vedere come utilizzerò i fondi che sto raccogliendo per conto di COMIP, "CHILDREN OF MENTALLY ILL PARENTS - Associazione di Promozione Sociale", l'associazione che ho fondato insieme a Gaia, Carlo e Marco. La prima in Italia creata da e per i figli di genitori con un disturbo psichico.
I fondi saranno utilizzati per ristampare il libro "Quando Mamma o Papà Hanno Qualcosa Che Non Va", per le spese di spedizione necessarie per donare queste copie alle biblioteche scolastiche e cittadine e non solo dell'intero territorio nazionale, per coprire le nostre spese di trasferta e di organizzazione degli eventi di sensibilizzazione che vogliamo realizzare con l'associazione in tutta Italia. Grazie per volerci sostenere in quest'impresa! Grazie a nome di tanti ragazzi e ragazze che non hanno voce.

#NonLasciamoCiSoli
#StopStigma
#SiiTuIlCambiamento

Aiutare i figli di genitori con disturbi psichici / Helping daughters and sons of parents with a mental illness: AGIAMO ORA! / LET'S ACT NOW!
+ Read More
My Heart is half Dutch... that's why I am extremely happy that the Netherlands are Top Supporters of this campaign to help #youngcarers, daughters and sons of parents suffering from a mental illness! #EndStigma

Il mio Cuore è per metà olandese... ecco perché sono estremamente felice che i Paesi Bassi siano Contributori Top di questa campagna per aiutare i #giovanicaregiver, figli di genitori che soffrono di un disturbo psichico! #StopStigma
+ Read More
Questa è una delle testimonianze più toccanti che ho ricevuto finora e desidero condividerla con tutti voi. A scriverla è Donato, dalla Toscana:

"Sono un genitore diagnosticato bipolare 29 anni fa. Nel mio potente e disordinato rutilare ho compromesso (oltre al mio tenore di vita che poco importa) anche i rapporti con mia figlia.

Adesso le regalerò questo libro, nella speranza che veda con occhi un po' diversi il suo inaffidabile babbo.

Complimenti a tutti voi per questa iniziativa, con l'augurio che tutti i figli possano abbracciare con gioia i propri genitori ogni giorno".

Grazie, Donato. E a tutti voi per aiutarmi a far arrivare questo piccolo libro ovunque in Italia possa portare un po' di conforto e sollievo a figli e genitori e a tutti noi, come parte della stessa famiglia umana.
+ Read More
Una lettrice ha voluto rendere omaggio al mio libro "Quando Mamma o Papà Hanno Qualcosa Che Non Va - miniguida alla sopravvivenza per figli di genitori con un disturbo mentale" pubblicato all'interno della Collana del Non Profit del servizio di Editoria Sociale del Cesvol di Terni, Umbria Volontariato Edizioni.
Il brano che l'ha ispirata è "Numeri e Parole" di Cosmo.

Ecco le parole che mi ha inviato insieme al video:

"Provo a scrivere due righe.

Diventeranno dieci o anche di più.

La Tua mano Stefania è questo libro, sei tu in prima persona che guidi il lettore indicandogli una via percorribile. Sei una speranza che si è veramente avverata e ne sei la prova vivente.

Io sono una figlia fortunata, non ho mai vissuto quello che hai scritto in questo libro, ma <<A tratti chi sa di non essere l’interlocutore del libro si riconosce pienamente in quel che legge, perché in fondo siamo un po’ tutti uguali>>. Cit. C.O.

Questo per dire che tutti dovremmo leggere QUANDO MAMMA O PAPA’ HANNO QUALCOSA CHE NON VA Miniguida alla sopravvivenza per i figli di genitori con un disturbo mentale, e non solo questo ma qualsiasi libro valga la pena leggere perché è cultura, è conoscenza, è esperienza che viviamo attraverso le parole di altre persone.

Tu trasformi numeri in parole…".

Ecco, io ho i brividi. Quando ho cominciato quest'avventura ero sola, o almeno credevo di esserlo. Adesso siete un'infinità di anime che si uniscono a me in questo viaggio straordinario che prova ad accendere una luce dove finora c'è stato il buio.

Vi aspetto, in tantissimi, per dare forma a questo Desiderio insieme all'associazione COMIP - Figli Di Genitori Con Un Disturbo Mentale. Sarà bellissimo!
+ Read More
Quanto può essere complicato il rapporto genitori - figli, quando non si riesce più a comunicare... E se invece accadesse qualcosa di insolito che spezza l'incantesimo e apre un varco?
+ Read More
Read a Previous Update

€812 of €15,000 goal

Raised by 33 people in 1 month
Your share could be bringing in donations. Sign in to track your impact.
   Connect
We will never post without your permission.
In the future, we'll let you know if your sharing brings in any donations.
We weren't able to connect your Facebook account. Please try again later.
FZ
€50
Frans van Zoest
1 day ago
NJ
€20
Nynke de Jong
1 day ago
GA
€5
Giovanna Arcadu
2 days ago
FU
€80
Flavio Ubaldini
2 days ago
LP
€30
Letizia Piperno
10 days ago
€10
Sébastien Wautelet
14 days ago
RP
€5
Rita Paganini
16 days ago
MG
€20
Matteo Grimaldi
18 days ago
RI
€10
rosanna iadanza
18 days ago
MV
€10
martin venator
23 days ago
or
Use My Email Address
By continuing, you agree with the GoFundMe
terms and privacy policy
There's an issue with this Campaign Organizer's account. Our team has contacted them with the solution! Please ask them to sign in to GoFundMe and check their account. Return to Campaign

Are you ready for the next step?
Even a €5 donation can help!
Donate Now Not now
Connect on Facebook to keep track of how many donations your share brings.
We will never post on Facebook without your permission.