304
304
78

Aiutiamo Jerry pestato per razzismo

€13,409 of €15,000 goal

Raised by 391 people in 8 months

"Le mie mani non funzionano più. I miei piedi non funzionano più"

Jerry ha 29 anni e viene dal Ghana. Faceva il saldatore a Castel Volturno, in provincia di Caserta. “Faceva” perché adesso Jerry non può più lavorare: è paralizzato su una sedia a rotelle, ricoverato nell’unica struttura che gli possa garantire una lunga degenza (e cioè una clinica per malati mentali), dopo essere stato aggredito su un pullman, senza nessun motivo. È stato colpito con un pugno alle spalle, una aggressione senza senso se non a sfondo razziale, come dice il suo avvocato Hillary Sedu.

“Ho chiesto all'autista del pullman di poter scendere e mi sono alzato dal mio posto per far accomodare una signora - racconta Jerry - C'era una persona avanti a me a cui ho chiesto cortesemente di farmi passare per scendere. Lui mi ha mandato a quel paese. Io gli ripetevo ‘Scusa mi fai scendere?'. L'ho ripetuto tre volte senza avere risposta".

Jerry, dopo essere stato insultato con parole razziste, è riuscito a passare ma è stato aggredito alle spalle ed è caduto fuori dal pullman. L'aggressore ha continuato a picchiarlo mentre era a terra e indifeso: oltre la paralisi degli arti inferiori i colpi hanno danneggiato irrimediabilmente anche la mobilità delle braccia e delle mani. “Paraplegia degli arti inferiori e la diparesi degli arti superiori. La predetta diagnosi risulta definitiva” dicono dall'ospedale i medici.

L'aggressore di Jerry, un italiano, è attualmente a piede libero, in attesa di processo.

Adesso Jerry non può fare nessun gesto motorio in autonomia ed ha sempre bisogno di infermieri e medici 24 ore su 24. “È qualcosa di drammatico e intollerabile visto che non c'è mai stato nessun dissidio e non conosce il suo aggressore e non lo ha mai conosciuto" racconta il suo avvocato.

Con questa raccolta fondi vorremmo sostenere le spese mediche, e le continue terapie riabilitative di cui Jerry necessita. Speriamo che in tanti possano rispondere a questo appello. Tutti i soldi saranno destinati a tali spese, che questo ragazzo dovrà affrontare da solo per riprendere in mano la sua vita. Siamo in contatto continuo con lui e con l'avvocato Sedu che sta seguendo il suo caso. Qualora raccogliessimo più della cifra destineremo i fondi all'acquisto di una sedia a rotelle di ultima generazione che possa aiutare Jerry ad affrontare gli ostacoli quotidiani.


Qualche cenno su come sia nata questa raccolta. Vi domanderete chi sono e come io sia arrivata a farmi promotrice di questa richiesta di aiuto per Jerry. Mi chiamo Celestina Morando e ho conosciuto la storia di Jerry dal primo articolo mai pubblicato su di lui. Sono rimasta annichilita da tanta violenza perciò mi sono messa subito in contatto con il suo Avvocato, Hilarry Sedu, per dare la mia completa disponibilità a questa causa e trovare un modo per raccogliere fondi per le ingenti spese mediche e di riabilitazione che Jerry dovrà sostenere. Sono continuamente in contatto sia con Jerry, che ho visto il 1° Novembre a Napoli, che con l'Avv. Sedu. Abbiamo attivato una carta Postepay per Jerry in cui confluiranno tutti i fondi raccolti su Gofundme. La carta è intestata a Henry Jerry Boakye (codice fiscale BKYHRY88A01Z318X, numero carta 5333171025050853).

Ogni euro raccolto sarà destinato esclusivamente alle visite neurochirurgiche, alla fisioterapia, alle cure di riabilitazione e a tutte le spese mediche che Jerry dovrà affrontare da solo nei prossimi mesi. Continueremo ad aggiornare su questa pagina pubblicando notizie di Jerry. Allegheremo anche copia dei futuri bonifici per testimoniare che Jerry è l'unico e solo beneficiario della raccolta.

+ Read More
Oggi finalmente c’è stata la prima udienza per Jerry, così possiamo dire di essere entrati finalmente nel processo vero e proprio, e, dopo tutti i precedenti rinvii, ciò gli ha dato molta fiducia. Certo il processo sarà lungo e difficile, ma quello di oggi è stato un importante primo passo. Hilarry Sedu è venuto a prenderlo a Caivano, dove Jerry ed io lo stavamo aspettando, e questa “gita” da Caivano a Santa Maria Capua Vetere, chiacchierando e ascoltando la musica, ha messo Jerry molto di buon umore. E lui poi, quando vede Hillary, è sempre felice. Al ritorno a Villa Rachele, quando ormai tutti gli altri degenti riposavano, abbiamo pranzato (cioè Jerry ha pranzato) in una saletta "privata" core a core, ed è stato ancora una volta contento della mia cucina. Meno male!
In questi giorni però Jerry ha dei problemi di salute che mi preoccupano, sicuramente inevitabili per una persona nelle sue condizioni, per i quali sono state previste visite specialistiche. Risolveremo sicuramente anche questo. E’ tutto difficile, ma andiamo avanti con costanza e serenità, nella speranza di un futuro il migliore possibile per il nostro carissimo Jerry
+ Read More
Oggi ci siamo riuniti da Jerry, L'avv. Hilarry Sedu, l'amica Marina ed io, per cercare di fare un po' il punto della situazione di Jerry. Una impresa estremamente difficile, Moltissime le problematiche. Ma al di là di questo, è stato bello essere tutti insieme con Jerry, e vederlo anche mangiare di buon grado quanto gli avevo cucinato a casa: ormai anche questa una abitudine che gli piace moltissimo. Spero che continuiate ad aiutare questo nostro sfortunato amico, così come state facendo, Jerry ringrazia tutti dal profondo del cuore.
+ Read More
AIUTIAMO JERRY, PESTATO PER RAZZISMO.

Oggi, venerdì 28, ore 14.00, Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, con un caldo micidiale. Terzo tentativo di udienza per il nostro Jerry. Anche questa volta due minuti… due parole… e l’udienza rinviata al 19 luglio per un vizio di forma. Il suo aguzzino anche oggi non era presente, ma solo il suo avvocato. Sono passati oltre due anni da quando Jerry è paralizzato. E ancora oggi nessuna pietà per questo ragazzo che con tanta fatica, insieme alla fatica di chi lo accompagna, si reca al Tribunale per avere un minimo di giustizia. Il suo sguardo incredulo che non capisce che cosa stia succedendo, i mille interrogativi nei suoi occhi, mettono l’angoscia. Ma anche oggi Jerry non ha detto una parola di troppo, ha detto “Va Bene”. Lui dice sempre “Va bene”. Ma è tristissimo, non vede nessun passo avanti nella sua vita. E noi, che lo accompagnavamo, io, Marina Lupo, Giulio Piscitelli, abbiamo provato a non piangere, a non cedere ad una giusta rabbia e ad una giusta tristezza e a tranquillizzare il nostro carissimo e dolce amico Jerry. E aspettiamo il 19 luglio.
Aiutiamolo, non dimentichiamo Jerry. Basta un click. E' vero che c'è stata generosità nei suoi confronti, ma purtroppo la sua vita non migliora.
+ Read More
Oggi Jerry stava bene ed era di buon umore. Anche perché, dietro sua esplicita richiesta, gli ho portato da casa il pranzo come lo voleva lui, che si è letteralmente divorato in un battibaleno, mangiando da solo, con il suo supportino. Avere i complimenti da Jerry per la mia cucina non è cosa da poco!
Dopo pranzo abbiamo passeggiato al sole, abbiamo chiacchierato e scherzato a lungo, mandato fotografie alla sua famiglia. Jerry aspetta con ansia l’udienza del suo processo che avrà luogo a fine giugno, e non si capacita di come sia possibile che la persona che lo ha ridotto su una sedia a rotelle possa non presentarsi al processo, come avvenuto nella udienza della scorsa settimana, che è stata rinviata.
Ma l’ottimo carattere di questo ragazzo, la sua fiducia, la sua fede, fa sì che riesca ad essere ugualmente sereno, e ad avere ugualmente speranza per il suo futuro.
Solo chi lo conosce riesce a capire che persona sia, il nostro Jerry, e quanto meriti l’affetto e l’aiuto di tutti noi, almeno fintanto che non riesca ad avere giustizia per il terribile destino che gli è stato inflitto.
Non lasciamolo solo. Basta un piccolo aiuto da parte nostra. Grazie.
+ Read More
Read a Previous Update

€13,409 of €15,000 goal

Raised by 391 people in 8 months
Your share could be bringing in donations. Sign in to track your impact.
   Connect
We will never post without your permission.
In the future, we'll let you know if your sharing brings in any donations.
We weren't able to connect your Facebook account. Please try again later.
VA
€40
Viviana von Arx
6 hours ago
EA
€5
Elisabetta Anzalone
3 days ago
MR
€10
Maria Rossi
6 days ago
€20
Anonymous
12 days ago
GD
€45
Giorgio Delugan
16 days ago
AF
€15
Alessia Falcucci
16 days ago
€30
Luca Salici
17 days ago
€100
Anonymous
21 days ago
€15
Stefano Spagliccia
21 days ago
MF
€15
Maurizio FORTE
22 days ago
or
Use My Email Address
By continuing, you agree with the GoFundMe
terms and privacy policy
There's an issue with this Campaign Organizer's account. Our team has contacted them with the solution! Please ask them to sign in to GoFundMe and check their account. Return to Campaign

Are you ready for the next step?
Even a €5 donation can help!
Donate Now Not now
Connect on Facebook to keep track of how many donations your share brings.
We will never post on Facebook without your permission.