14k
14k
33

Aiutiamo Calogero

€342,513 of €500,000 goal

Raised by 14,484 people in 28 days
Ciao, siamo le sorelle di Calogero.
Nostro fratello, che oggi ha 27 anni, da quasi due lotta contro un linfoma aggressivo che gli ha fatto interrompere gli studi e tutto quello che potete immaginare può esserci nella vita di un giovane uomo che si prepara al futuro. Da due anni viviamo una situazione che si è fatta ogni giorno più grave. Il Linfoma di cui soffre ha resistito a più linee di terapia, il che significa che la chemioterapia non ha avuto l’effetto che avremmo sperato.
AIUTATECI A SALVARE LA VITA DI CALOGERO.
Studente alla facoltà di Economia, dagli studi sulle strategie di mercato alla poesia, la sua grande passione, non ha mai vacillato in questi due anni in cui ha iniziato la spola tra la Sicilia e Pavia per tentare di sconfiggere il cancro. La sua forza e la sua determinazione sono rinomate tra tutti quelli che lo conoscono, un leone è nella sua copertina Facebook e le parole sono il mezzo con cui tenace chiede alla vita di resistere. 

Oggi l'ultima possibilità di cura è una terapia molto costosa che non è disponibile per lui in Italia.
La Car-T consiste in un complesso procedimento in cui alcune cellule del sistema immunitario vengono prelevate dal paziente, geneticamente modificate in laboratorio per poter riconoscere le cellule tumorali e poi re-infuse nello stesso paziente.
https://www.ail.it/patologie-e-terapie/obiettivo-ricerca/606-le-car-t-prospettive-e-problemi-di-una-nuova-strategia-terapeutica?fbclid=IwAR3pyVtDWNfC2my-SK3ELcTq7K3UzunshqYf1drK9EYlS9elH5aarWkjgmw 

Calogero sta lottando contro il suo male in questo momento per poter accedere alla cura e poterne usufruire all’ estero nel minor tempo possibile. Il costo della terapia è fuori dalla nostra portata, noi e i nostri genitori abbiamo affrontato due anni di sacrifici con tutto il nostro impegno e le nostre possibilità, ma a questo punto abbiamo bisogno di tutti voi. I costi della terapia possono superare i 475 mila dollari.
Cifre che spaventano ma abbiamo grande fiducia che ognuno di voi possa aiutarci!
Il trattamento viene definito rivoluzionario e speriamo che possa essere disponibile in Italia per i pazienti come nostro fratello, che come lui, stanno lottando contro un male oscuro che toglie sogni e possibilità. Ci stiamo muovendo in fretta nella speranza che Calogero sia pronto ad affrontare anche questa cura e che noi siamo in grado di poterla affrontare in termini economici.
CHIEDIAMO IL VOSTRO AIUTO
Vi preghiamo di effettuare la donazione su questo sito e di non avviare iniziative che non possiamo controllare.

Il vostro sostegno ci è di grande conforto.
Ringraziamo tutti voi per la solidarietà e l’affetto che ci state dimostrando a nome nostro e dei nostri genitori.
Con gratitudine immensa
Sandra e Valentina Gliozzo
+ Read More
Dopo giorni di attesa la decisione della famiglia. Mentre inizialmente sembrava più concreta la via della Francia, Calogero insieme alla sorella Sandra stanno per partire alla volta di Israele. “L’indicazione più di un mese fa all’atto delle dimissioni è stata quella della Car-T. La stessa indicazione fatta a Lorenzo Farinelli, il ragazzo di Ancora che ci ha lasciati qualche giorno fa. Condividiamo il dolore della famiglia e capiamo il calvario che hanno attraversato. Non si può rimanere da soli di fronte ad una scelta così complicata”. Così Sandra Gliozzo, sorella di Calogero poco prima di partire.

Alle 11 di questa mattina il volo da Orio al Serio verso Tel Aviv. La risposta dell’ospedale è giunta nel pomeriggio di domenica 17. “Impensabile trovare facilmente e in maniera celere una struttura nel mondo, adeguata che possa somministrare la cura. Non è solo un problema economico. La burocrazia è raccapricciante. Stiamo lottando contro il tempo. Ad un certo punto abbiamo preso l’unica decisione possibile nonostante le incognite del caso.
Non possiamo più aspettare”.

“Il calvario della malattia non è già abbastanza per una famiglia che si trova di fronte alla diagnosi di cancro in questo stadio. La ricerca disperata in queste ultime settimane, più di quattro ormai, è coincisa con l’interruzione di qualsiasi tipo di cura per Calogero – prosegue la sorella – Questo ha fatto un grosso regalo alla malattia in termini di possibilità e di tempistiche e ha giocato a nostro sfavore nella ricerca di una risposta chiara da parte di qualcuno che ci indicasse una direzione da intraprendere. Ci siamo ritrovati di fronte a relazioni mediche da tradurre, moduli da compilare, richieste da inoltrare, rifiuti da accettare. Un’altalena tra speranza e momenti di rassegnazione che si sono scontrati però con migliaia di messaggi e iniziative a sostegno della causa di Calogero e per i quali non abbiamo parole adeguate di ringraziamento”.

Anche il Professore Roberto Burioni ha lanciato un appello per aiutare Calogero facendo un appello alle Istituzioni e al Ministero della Salute. “Faccio anche notare che non è possibile che una terapia salvavita e di provata efficacia, già disponibile in molti stati, non sia ancora disponibile in Italia – scrive in un post Burioni – Invito il Ministero della Sanità a muoversi perché malati in condizioni disperate non siano più costretti a questi pellegrinaggi per salvarsi la vita. D’ora in poi non ospiterò altre raccolte fondi: il modo per aiutare questi ragazzi è battersi perché siano curati dal sistema sanitario nazionale e non fare ogni volta una colletta. Il diritto alla salute è qualcosa di fondamentale, non possiamo tollerare che lungaggini burocratiche causino la morte di un giovane malato”.

Tutti i medici in Italia che hanno visitato Calogero hanno confermato che Calogero è il paziente adatto alla cura ma nessuna struttura in Italia può effettuare ad oggi questo trattamento e si parla ancora di tempistiche lunghe per l’approvazione del farmaco da parte dell’Aifa. Dopo aver consultato decine di strutture in tutto il mondo Calogero si appresta insieme alla sorella e ad un mediatore culturale che li aiuterà nelle prime settimane, a partire per Tel Aviv. “Non sappiamo esattamente cosa ci aspetta, tutti i contatti utili per noi a Tel Aviv sono ben accetti. Preghiamo tutti di condividere la nostra causa per noi e per tutti coloro i quali stanno lottando come noi affinchè nessuno si ritrovi a vivere tutto questo”. Calogero intanto non perde il sorriso e inviando una foto ad un'amica dice “Siamo pronti”.
Continuiamo a donare per aiutare Calogero.
+ Read More
La caratteristica principale di Calogero è il sorriso.
In questi due anni non l'ha mai perso.
E ha dato la forza a tutti noi di non perdere mai la speranza.
Grazie al vostro aiuto la possibilità di cercare una struttura si è fatta reale. Vogliamo raccontare a tutti cosa è successo in questi giorni, il numero di contatti e mail e richieste e form che abbiamo dovuto compilare. Questo per aiutare anche chi si trova nella stessa situazione. La cosa più importante in questi giorni è stata la rete di umanità che si è attivata. Abbiamo cercato ovunque. Incessantemente giorno e notte.
In diciassette giorni un foglio di dimissioni con un indicazione per l'estero si è trasformato grazie a voi e al vostro aiuto in una possibilità reale e concreta.
In questo momento sono due le strutture all'estero che ci hanno dato una possibilità . La prima risposta arriva da Lione, proprio in queste ore io e Calogero siamo in Francia, partiti ieri sera da Pavia, in auto con un operatore messo a disposizione dall'Associazione Time4life International. L'altra risposta è arrivata nelle stesse ore da Tel Aviv.
Dopo vari tentativi, mail, richieste e rifiuti siamo ad un momento cruciale della nostra lotta. Sono ore fondamentali. Attendiamo l’esito e il preventivo definitivo da entrambi i centri ma noi siamo pronti a partire domani stesso. Non abbiamo tempo e soprattutto non possiamo fermarci adesso. Sappiamo che state continuando ad organizzare iniziative e a sostenerci. Continuiamo a chiedere il vostro sostegno e il vostro aiuto.
Con immensa gratitudine per tutto questo.
Sandra Gliozzo
+ Read More
Calogero voleva ringraziarvi personalmente
No,non avrebbe voluto ringraziarvi in questo modo, avrebbe preferito abbracciare ognuno di voi. Avete fatto tanto!
Vi terremo aggiornati perchè in queste ore qualcosa sembra cominciare a smuoversi. Non perdiamo la speranza.
Grazie dal profondo del cuore a tutti.
Salvatore, Maria, Sandra, Valentina e Calogero Gliozzo.
+ Read More
Calogero da tre settimane non segue nessuna terapia in attesa del miracolo, questo tempo di ricerca sta facendo un regalo alla malattia che avanza in maniera inesorabile.
Stiamo cercando una struttura che risponda immediatamente.
L’impotenza e la confusione avrebbero potuto farla da padrone se non avessimo avuto questa straordinaria dimostrazione di vicinanza e di sostegno da parte di tutti coloro i quali hanno donato e hanno organizzato raccolte e iniziative in nostro aiuto. Impossibile contenere la gratitudine e l’emozione per tutto questo. L’elenco delle iniziative è commovente. Il ringraziamento da parte mia e della mia famiglia a tutti quelli che in questi giorni ci hanno stretto in un abbraccio che ci ha sollevato dalla voragine in cui stavamo sprofondando. Non ci sono parole per questo. Abbiamo fatto la spola tra diversi ospedali e strutture nella speranza vana che qualcuno ci indicasse una strada. Ci hanno detto quale può essere la cura ma non il modo per ottenerla.
La riconoscenza per il movimento che è partito dal basso si scontra con l'amarezza della solitudine.
Siamo soli nella ricerca della struttura e abbiamo affidato i nostri appelli ad amici e conoscenti che si sono fatti promotori del nostro messaggio in tutto il mondo. Tutti i contatti ricevuti finora vengono da privati cittadini che si sono messi a disposizione per cercare una struttura che accolga immediatamente Calogero. La ricerca sul cancro ha fatto passi da gigante, abbiamo una possibilità oggi grazie a questo ma accedervi non è così semplice e soprattutto è estraniante non sapere esattamente da che parte andare per lottare contro il tempo e contro il tumore. Speriamo di potervi dare aggiornamenti a breve, direttamente da parte di Calogero che ringrazia tutti e vi abbraccia uno ad uno per la bellezza del vostro cuore nei suoi confronti. Se volete
CONDIVIDETE E AIUTATECI
Di seguito altri canali attivi per la donazione:

1️⃣ Donazione online attraverso questa piattaforma
https://www.gofundme.com/aiutiamo-calogero

2️⃣ Iban IT42Y0306911303100000007061 intestato a Calogero Gliozzo. La causale deve riportare una delle due seguenti diciture:

• donazione volontaria per cure mediche Gliozzo Calogero (per bonifico effettuato dal singolo);
• donazione volontaria dall’istituto Tizio/associazione Tizio per cure mediche Gliozzo Calogero (per bonifico effettuato da associazione, istituti, comuni o altri enti)
Bic Swift per bonifici dall'estero
INTESA SAN PAOLO filiale di PAVIA
BCITITMM

3️⃣ Raccolta fisica nei punti che si sono messi a disposizione, ai quali chiediamo per favore di redigere un elenco con nominativo e contatto dei donatori.

❗️Il canale preferenziale rimane la piattaforma https://www.gofundme.com/aiutiamo-calogero, tramite il quale possiamo garantire sempre la massima trasparenza e che ringraziamo per il sostegno e la celerità di risoluzione di ogni richiesta. Grazie a tutti
Sandra Gliozzo
+ Read More
Read a Previous Update

€342,513 of €500,000 goal

Raised by 14,484 people in 28 days
Your share could be bringing in donations. Sign in to track your impact.
   Connect
We will never post without your permission.
In the future, we'll let you know if your sharing brings in any donations.
We weren't able to connect your Facebook account. Please try again later.
CL
€20
Carmela Lorina
3 hours ago
AP
€50
Alessio Di Pasqua
4 hours ago
SP
€200
Scuola Gabelli Palermo
4 hours ago
€20
Anonymous
6 hours ago
€10
Anonymous
6 hours ago
PB
€5
Piera Biondi
6 hours ago
€10
Anonymous
7 hours ago
GC
€50
Graziano Catania
8 hours ago
GB
€17
Giuseppe Burgarello
8 hours ago
AR
€109
Angelo Ruperto
9 hours ago
or
Use My Email Address
By continuing, you agree with the GoFundMe
terms and privacy policy
There's an issue with this Campaign Organizer's account. Our team has contacted them with the solution! Please ask them to sign in to GoFundMe and check their account. Return to Campaign

Are you ready for the next step?
Even a €5 donation can help!
Donate Now Not now
Connect on Facebook to keep track of how many donations your share brings.
We will never post on Facebook without your permission.