Amazzonia: aiutaci ad aiutare...

Aiutaci ad aiutare i popoli indigeni dell’Amazzonia

(Associazione “insieme fratelli indios” – Onlus - Perugia - Italia)


Non bastano gli incendi della foresta amazzonica, (più di 100.000 nell’ultimo anno) , le violenze, le morti , i soprusi che gli indigeni dell’Amazzonia subiscono continuamente. Oggi le comunità stanno soffrendo anche  per l'epidemia del Coronavirus che continua a diffondersi attraverso i fiumi e le foreste, un'epidemia favorita dalla presenza dilagante di taglialegna, minatori, cercatori d’oro spesso illegali, provenienti  da aree esterne e che con la loro presenza nei territori indigeni, hanno già provocato più di 500.000 di contagiati e migliaia di morti in tutta l’area amazzonica.

Cosa possiamo fare ?

La nostra Associazione “Insieme fratelli indios” (AIFI),è una Onlus che opera da 36 anni in collaborazione con i missionari cappuccini in Amazzonia. Da 3 anni, insieme al nostro amico missionario Fra Paolo Maria Braghini, abbiamo lanciato il progetto “Remedios do Anjo” (Farmaci dell’Angelo), (raccolta di farmaci da donare alle tribù indigene afflitte da malattie come la malaria, la dengue, la febbre gialla….)

Fra Paolo è un giovane frate cappuccino originario di Sesona, una frazione di Vergiate (Va), che da circa 15 anni vive come parroco a Belem do Solimões con gli indios Tikunas. E’ portavoce di un popolo assediato dallo sfruttamento e dalla violenza, ma ricco di tradizioni e di grande umanità.

Per quanto riguarda il Coronavirus, sono  altissimi i tassi di contagio nei comuni amazzonici (per esempio, nella diocesi dell’Alto Solimões, dove i Cappuccini operano, è contagiato l’1,83% della popolazione, oltre il quadruplo della media italiana).

Dall'inizio della pandemia, i missionari hanno lavorato alla distribuzione di medicinali e cestini con alimenti di base a Campo Alegre, Vendaval, Belém do Solimões, Benjamin Constant e Tabatinga. I religiosi forniscono cibo, dispositivi di protezione individuale, presidi sanitari, nonché strumenti e sementi necessarie per far fronte alla crescente insicurezza alimentare nella regione.

Poiché si stima che tali interventi umanitari saranno necessari per periodi molto lunghi, è indispensabile che ci si attivi per fornire un aiuto concreto ai missionari.

Potete contribuire, anche con una piccola offerta, da destinare a Fra Paolo e ai suoi collaboratori per acquistare beni di prima necessità e farmaci per le tribù indigene .

Le parole dei missionari ci invitano a seguire oggi la loro “strada”, una strada di carità e fratellanza:

“Abbiate il coraggio di seguire questo nostro percorso, impegnativo, ma ricco di speranza per garantire a queste popolazioni l'autosostentamento, la continuità di vita, la lotta alla fame e alla povertà, conseguenze immediate della pandemia”



Il ricavato di questa campagna è interamente devoluto a Fra Paolo Braghini per sostenere il lavoro da lui svolto in questo difficile momento !

Donations

 See top
  • Anonymous 
    • €20 (Offline)
    • 11 d
  • Anonymous 
    • €45 
    • 15 d
  • Umberto Bartolucci 
    • €50 
    • 16 d
  • Fabrizio Orlandi 
    • €10 
    • 1 mo
  • Umberto De Giusti 
    • €10 
    • 1 mo
See all

Fundraising team: Associazione Insieme Fratelli Indios (5)

Umberto Bartolucci 
Organizer
Raised €10 from 1 donation
Perugia Stazione, UM, Italy
Gaetano Murino 
Beneficiary
Silvia Roccetti 
Team member
Raised €75 from 3 donations
Antonella Nirta 
Team member
  • #1 fundraising platform

    People have raised more money on GoFundMe than anywhere else. Learn more

  • GoFundMe Guarantee

    In the rare case something isn’t right, we will work with you to determine if misuse occurred. Learn more

  • Expert advice, 24/7

    Contact us with your questions and we’ll answer, day or night. Learn more