ACQUA NELL'ORTO: Un pozzo per Manta in Benin

L'associazione Frontiera Sud incontra l’associazione MUSCO del Benin per sostenere il progetto “Acqua nell’orto”, un impegno all’interno di un programma più ampio che riguarda il recupero dell’autonomia locale nel comune di Boukoumbè. Aprendosi ad una visione che travalica i confini geografici, ma non quelli ideali, raggiunge il Benin in questa dimensione di impegno civile e sociale che parte dai cittadini.  Frontiera Sud decide di partecipare al percorso di resistenza della popolazione locale per spingersi verso altri confini, ribaltare la prospettiva, cambiare il punto di osservazione imparando a guardare da un’altra angolazione, con gli occhi degli altri per seguire direzioni e scenari di altre frontiere, partecipando in questo modo ad un dialogo costante fra chi progetta soluzioni. 

Il progetto si prefigge di costruire un pozzo nell'arrondissement di Manta in Benin, situato nella città di Boukoumbé (dipartimento di Atakora, Africa Occidentale), che conta 18 018 abitanti.
Manta è situata in una zona molto arida, dove l’accesso all’acqua pulita è molto difficoltoso. L'approvvigionamento di acqua potabile è tradizionalmente affidato a donne e bambini che percorrono quotidianamente notevoli distanze a piedi (circa 10 chilometri) aiutati nel trasporto unicamente da asini o da piccole carriole. La popolazione del villaggio è costantemente colpita da numerose malattie epidemiologiche legate al problema della scarsità e insalubrità dell’acqua, quali congiuntivite, diarrea, malaria, colera, tifo, bilharziosi e meningite. È priorità assoluta per la comunità quella di riuscire a rifornirsi d’acqua pulita, aumentare il livello generale delle condizioni igienico-sanitarie e, nel contempo, gettare le basi per avviare attività agricole generatrici di reddito.

55335126_1615905039625986_r.jpegL'ONG MUSCO: LA STORIA
Gli abitanti del distretto di Manta, nella zona nordoccidentale del paese hanno fondato l’associazione per riscattare le terre, dapprima sottratte all’agricoltura dalle multinazionali del cotone e successivamente abbandonate dopo un’intensa e scriteriata gestione che prevedeva l’impiego massiccio di fertilizzati e pesticidi procurando l’avvelenamento dei fiumi e dei terreni. Nel 2009 ad aggravare la situazione della vita agricola il paese visse un’eccezionale carestia, di fronte a questa complicata situazione alcuni abitanti del luogo si unirono fondando l’associazione Solidaritè che in seguito, nel 2013, è divenuta MUSCO (Muwinnimu Solidarité et Coopération) e nel 2014 dichiarata ONG dal Ministero del decentramento e dello sviluppo locale. Gli abitanti si raccolsero intorno alla terra per rintracciare le soluzioni nell’affermazione della propria autonomia partendo dall’agricoltura nel ripristino delle coltivazioni tradizionali. Ideando il progetto “Una famiglia un orto”, affidato alle donne, è stato possibile che le famiglie usufruissero di un fondo iniziale per l’acquisizione della terra. L’associazione si impegna nella protezione della biodiversità, lavorando per la tutela della terra ne viene scoraggiato anche l’abbandono. Inoltre si porta avanti un lavoro di educazione scolastica, formazione professionale e politiche per le pari opportunità, per citare alcuni degli impegni sostenuti.

55335126_1615905080817108_r.jpegOBIETTIVI DEL PROGETTO
Il progetto si prefigge di migliorare le condizioni di salute della popolazione grazie alla disponibilità di una quantità superiore d’acqua potabile per le persone, per gli animali e per gli orti agricoli.
Nello specifico, gli obiettivi immediati che ci si propone di raggiungere sono:
1. Facilitare le condizioni di accesso all’acqua pulita e migliorare le condizioni igienico-sanitarie ed alimentari per l'arrondissement di Manta.
2. Avviare micro attività economiche a carattere collettivo che facilitino e inneschino un processo di sviluppo sostenibile impegnando giovani e famiglie a livello locale.

55335126_1615905124412691_r.jpegUN POZZO FUNZIONANTE “ORA”, VALE PIU DI UN PIANO IDRICO “POI”
Le azioni da realizzare con il presente progetto riguardano la costruzione e installazione di un sistema di serbatoio per l’accumulo dell’acqua proveniente dal pozzo. Il sistema viene alimentato da energia elettrica proveniente da appositi pannelli solari che, azionando una pompa idraulica, andranno a riempire il serbatoio. Inoltre, i campi agricoli verranno dotati di un sistema di irrigazione (a goccia) per gli orti e campi antistanti il pozzo.

55335126_1615905160996716_r.jpegBENEFICIARI DIRETTI E INDIRETTI DEL PROGETTO
Questo progetto mira a contribuire al miglioramento della qualità delle condizioni di vita della popolazione di Manta: il bisogno di acqua risponde alle esigenze basilari, primarie di ciascun uomo e l’accesso all’acqua deve essere riconosciuto quale diritto fondamentale della persona umana.
L'associazione MUSCO ha deciso di installare il pozzo in un luogo strategico ad alto transito di persone e bestiame: la strada che conduce al mercato di Manta. Grazie a questa collocazione il pozzo apporterà benefici non solo ai circa 980 abitanti della località ma anche a tutte le persone che non dispongono ancora di un punto d’acqua potabile e, almeno quattro volte a settimana, percorrono quella strada. Il pozzo rappresenterà un'oasi per i viandanti, un punto per abbeverare il bestiame, la fonte di irrigazione di un piccolo orto comune.

55335126_1615905233977104_r.jpegAZIONI DEL PROGETTO
Le azioni da realizzare saranno:
1. Installazione e messa in funzione di un pozzo e di un sistema di pompa a energia solare e canalizzazione dell'acqua per favorire la coltivazione dell’orto.
2. Costituzione di un “comitato di gestione” del punto d’acqua, mediante il quale devono essere previste e assicurate le attività necessarie a garantire l’efficienza e la buona manutenzione del pozzo. 
3. Azioni di sensibilizzazione e informazione rivolte agli abitanti di Manta e ai beneficiari del progetto.
La comunità di Manta, attraverso l'Associazione MUSCO contribuirà alla realizzazione dell’opera mettendo a disposizione, accanto alla manodopera specializzata regolarmente retribuita, la manodopera volontaria necessaria per l’esecuzione dei lavori.

55335126_1615905336224254_r.jpegPARTNER  DEL PROGETTO     
Arrondissement di Manta
Comune di Boukombé
MUSCO (Muwinnimu-Solidarité et coopération) ONG
Frontiera Sud Aps

REFERENTE IN  BENIN
Responsabile in Bénin: Sylvain MAPIGOU
Representante legale dell’Associazione partner locale

REFERENTE IN ITALIA
Frontiera Sud Aps: Teresa BRUNO

SOSTENETE ACQUA NELL'ORTO!
Anche un piccolo contributo può essere fondamentale per aiutare l'associazione MUSCO a realizzare il pozzo.
Ogni persona che offrirà il suo essenziale contributo riceverà materiale video e fotografico di aggiornamento sulla realizzazione del progetto.
  • Anonymous 
    • €50 
    • 3 d
  • Anonymous 
    • €40 
    • 1 mo
  • Anonymous 
    • €40 
    • 1 mo
  • Anonymous 
    • €20 
    • 2 mos
  • Anonymous 
    • €30 
    • 2 mos
See all

Fundraising team: Team di raccolta fondi (3)

Frontiera Sud 
Organizer
Raised €135 from 8 donations
Baronissi, SA
Ndaba Sylvain MAPIGOU 
Beneficiary
Teresa Bruno 
Team member
Raised €430 from 5 donations
  • #1 fundraising platform

    More people start fundraisers on GoFundMe than on any other platform. Learn more

  • GoFundMe Guarantee

    In the rare case something isn’t right, we will work with you to determine if misuse occurred. Learn more

  • Expert advice, 24/7

    Contact us with your questions and we’ll answer, day or night. Learn more