Il loro cane bruciato vivo: aiutiamo i padroni

€2,505 of €2,290 goal

Raised by 133 people in 4 months
No Longer Accepting Donations
 Share on Facebook
Nonna Assunta e suo figlio Maurizio erano i padroni di Jako, l’Husky siberiano bruciato vivo a San Pietro Vernotico (Brindisi). Qualcuno ha legato il cane con il guinzaglio, l’ha cosparso di benzina e gli ha dato fuoco.

 “Secondo me l’autore non l’ha fatto tanto perché abbaiava, ma perché odia gli animali”, racconta il proprietario Maurizio a Alessandro Politi de Le Iene: clicca qui per vedere il servizio. 

Un gesto atroce, che ha ridotto Jako in gravissime condizioni. Il cucciolo di 7 anni ha lottato contro ustioni gravissime, mentre veniva curato da vari veterinari. I suoi padroni, disperati per le sue condizioni, lo hanno portato alla clinica dell’ospedale veterinario Pingry, dove Jako è stato operato. Ma questo dolcissimo Husky non ce l’ha fatta ed è morto. 

Assunta e Maurizio, che hanno lottato con tutte le loro forze per curarlo, non possono permettersi il costo dell’operazione e ora si trovano senza il loro migliore amico e in difficoltà a far fronte alle spese. Nonna Assunta ha 87 anni ed è disabile. Vive in casa con il figlio Maurizio, l’altro proprietario di Jako, che con il suo lavoro non riesce a far fronte alle spese. La rabbia di Maurizio è ancora più grande dal momento che Jako era l’unico, oltre a lui, a far compagnia alla madre.

Così, il sindaco di San Pietro Vernotico, Rizzo Pasquale, ha deciso di farsi promotore di una raccolta fondi per aiutare i padroni di Jako a pagare la sua operazione. I fondi raccolti con questa campagna verranno personalmente inviati dal sindaco Pasquale Rizzo alla clinica veterinaria che ha tentato di salvare Jako e che ancora non è stata pagata per l'intervento effettuato. 

Vogliamo dare una mano a Assunta e Maurizio, il cui amico di una vita è stato ucciso con un gesto davvero atroce, a pagare l’operazione con la quale hanno lottato fino alla fine per salvare Jako?

Grazie a tutti!
+ Read More

€2,505 of €2,290 goal

Raised by 133 people in 4 months
No Longer Accepting Donations
 Share on Facebook
Your share could be bringing in donations. Sign in to track your impact.
   Connect
We will never post without your permission.
In the future, we'll let you know if your sharing brings in any donations.
We weren't able to connect your Facebook account. Please try again later.
MM
€5
Mario Mari
4 months ago
FC
€10
Federico Cagnoni
4 months ago
FC
€10
Federico Cagnoni
4 months ago
MS
€20
Mara De Stefano
4 months ago
VR
€10
Veronica Russo
4 months ago
DK
€5
Diego Krainz
4 months ago
EC
€5
Elena Campo
4 months ago
SR
€10
saverio rotini
4 months ago
BP
€20
Bartolo Politi
4 months ago
VN
€5
Valentina Nesi
4 months ago
or
Use My Email Address
By continuing, you agree with the GoFundMe
terms and privacy policy
There's an issue with this Campaign Organizer's account. Our team has contacted them with the solution! Please ask them to sign in to GoFundMe and check their account. Return to Campaign

Are you ready for the next step?
Even a €5 donation can help!
Donate Now Not now
Connect on Facebook to keep track of how many donations your share brings.
We will never post on Facebook without your permission.