Una vela per la rinascita per le donne in difficol

“Una vela per la rinascita” è il progetto di ASD MAD a sostegno di donne che hanno vissuto e stanno vivendo momenti di difficoltà quali malattie invalidanti, patologie oncologiche o altri importanti disagi.
 
Giornate in barca studiate ad hoc e dedicate in particolare alle donne che hanno subito interventi/cure per neoplasie o altre patologie e a donne vittime di maltrattamenti.
 
Perché “Una vela per la rinascita”
La vela come attività sportiva e momento di condivisione, collaborazione e sostegno reciproco ha ben dimostrato di essere di grande aiuto a chi deve superare un periodo di difficoltà, diventando in questo modo una ulteriore integrazione anche a livello terapeutico.

La vela rappresenta un esercizio moderato e adatto a tutti: che si sia esperti velisti o poco più che passeggeri il fisico viene sempre attivamente coinvolto durante un’esperienza in barca a vela. 

Sole, aria di mare e una o più giornate di svago sono preziosi alleati per la salute, a cui si deve aggiungere il momento di apprendimento di una nuova disciplina sportiva e la possibilità di avere a bordo esperti in nutrizione e istruttori di ginnastica/pilates specializzati in riabilitazione e figure altamente specialistiche secondo le tematiche affrontate nel corso delle singole esperienze. 

Le barche impiegate nel progetto “Una vela per la rinascita” sono tutti cabinati a vela, di dimensioni variabili tra i 9 e i 15 metri, adatti ad accogliere comodamente da 4 a 8 ospiti e ideali per l’organizzazione di attività collaterali alla vela stessa. 

Si tratta di barche da crociera dotate di spazi esterni e interni e di bagno ampiamente fruibili e organizzati per una vivibilità ottimale.


I programmi di “Una vela per la rinascita”
Le veleggiate giornaliere: con partenza dalla base di Marina di Carrara una veleggiata alla scoperta del Golfo dei Poeti dal mare. 

Uno skipper esperto saprà fornire alle partecipanti le prime informazioni per comprendere lo sport della vela coinvolgendole nella conduzione dell’imbarcazione. 4-6 ospiti per barca.

La giornata fit: insieme all’equipaggio sarà presente un istruttore esperto in riabilitazione post operatoria che terrà una lezione con esercizi mirati.

La giornata sani e in forma: un esperto in nutrizione a bordo per parlare di cibo, scelta e preparazione degli alimenti perché diventino degli alleati per la salute. La dr.ssa Roberta Tartarini – biologa nutrizionista esperta in alimentazione clinica e applicata – indirizzerà le ospiti verso un’alimentazione appropriata.

Il pranzo a bordo sarà preparato con prodotti a km zero, secondo i principi di una sana alimentazione e con la collaborazione di tutte le partecipanti.

I fine settimana: per piccoli gruppi di 4-6 ospiti per barca (oltre a skipper e un membro dell’equipaggio/professionista), il fine settimana consentirà alle partecipanti di condividere un’esperienza diversa dal solito e di gustare un assaggio di vita di bordo. 

La settimana corta: per piccoli gruppi di 4-6 ospiti per barca (oltre a skipper e un membro dell’equipaggio/professionista di sostegno), quattro – cinque giorni di vita in barca a vela, una vera e propria vela-terapia, in cui si potrà beneficiare appieno della vita attiva, dell’aria di mare, del sole e comprendere meglio – grazie al professionista di sostegno – come compiere delle scelte consapevoli per un vivere più sano e sostenibile anche nella quotidianità.

Vivere la barca e il mare significa adattarsi alle condizioni meteomarine, alle necessità delle singole persone che partecipano di volta in volta alle nostre esperienze e in conseguenza di questi (e tanti altri) elementi si costruiscono le singole giornate e si organizzano nel dettaglio tutte le attività. 

Ogni esperienza sarà diversa dalla precedente e ogni volta ne resteremo stupiti: un giorno sarà Portovenere a fare da sfondo alle nostre attività, un altro potremmo farci raccontare da un mastro d’ascia la storia di una delle incantevoli barche d’epoca ormeggiate a Le Grazie o, ancora, ammirare i delfini che si divertono a giocare intorno alle nostre barche.


Un approccio multidisciplinare
I programmi di velatarapia più tradizionali di norma prevedono attività su derive o imbarcazioni da diporto di durata limitata a qualche ora e l’attenzione viene posta solo sulla vela come sport e non come modo di vivere. 

Una vela per la rinascita si propone con un approccio multidisciplinare e di volta in volta vengono coinvolte figure professionali differenti, dalla fisioterapista specializzata in riabilitazione post operatoria, alla nutrizionista specializzata in nutrizione per pazienti oncologici, alla psicologa. 

Silvia Landi

Perché e come sostenerci
Sostenere il progetto “Una vela per la rinascita” significa dare un contributo reale a vite ritrovate, vite messe in gioco dal destino e riconquistate con fatica e sacrifici.

È possibile contribuire con donazioni libere, ogni euro donato sarà utilizzato per l’organizzazione e lo svolgimento delle attività di Una vela per la rinascita.

Come sostenere il progetto “Una vela per la rinascita”
Le imbarcazioni che prenderanno parte al progetto “Una vela per la rinascita” saranno messe a disposizione da Soci armatori e noleggiate. 

ASD MAD - grazie alle vostre donazioni - si occuperà di sostenere le spese di gestione/noleggio delle imbarcazioni coinvolte, nonché i costi di skipper, istruttori, personale e le spese vive per ciascuna attività.

Diventare sponsor/partner
Ogni sponsor/partner potrà partecipare secondo diverse modalità a sostegno delle iniziative con un contributo economico.


Maggiori informazioni sul sito 




Donations

  • Sabrina Cohen 
    • €360 
    • 3 mos
  • Valeria Zerollo 
    • €25 
    • 3 mos
  • Francesca Giunti 
    • €100 
    • 3 mos
  • glorianna vaschetto 
    • €10 
    • 3 mos
  • Anonymous 
    • €100 
    • 3 mos
See all

Organizer

Silvia Landi 
Organizer
Carrara, Province of Massa and Carrara

Your easy, powerful, and trusted home for help

  • Easy

    Donate quickly and easily.

  • Powerful

    Send help right to the people and causes you care about.

  • Trusted

    Your donation is protected by the  GoFundMe Giving Guarantee.