Aiutatemi a guarire!

€1,440 of €5,000 goal

Raised by 53 people in 16 months
Ciao! Mi chiamo Martina Mannino, ho 25 anni e sono una studentessa di Medicina. Nel tempo libero mi piace registrare, editare e montare video per chi ha il piacere di seguirmi. Purtroppo sono rimasta vittima di una terribile Nevralgia post erpetica a seguito di uno Zoster sine herpete (una forma terribile di Fuoco di S. Antonio). L'assenza di eritema ha tardato troppo la diagnosi e da più di 4 anni sono costretta a convivere con un angosciante dolore, un costante bruciore a fior di pelle nonostante l'utilizzo giornaliero di antidolorifici oppiacei. L'unica via d'uscita sarebbe un'operazione che consiste nel recidere definitivamente il nervo, dandomi la libertà definitiva dal dolore e dai farmaci (che a 25 anni è una gran cosa!). Purtroppo i chirurghi specializzati in questo genere di operazioni operano nel privato e chiedono non meno di 10000 euro. Al momento non ho trovato neurochirurghi non privati che facciano questo tipo di operazione, né so quali siano gli eventuali costi. Io studio ancora all'università e mio padre è un semplice infermiere per cui non può provvedere ai miei bisogni. Sarei infinitamente grata ed onorata se mi deste una mano a riprendermi la mia vita con una offerta libera (ogni euro è un passo in più verso la guarigione!). In cambio mi prodigo a fare lavoretti su Youtube circa intrattenimento e recensioni (anche su richiesta). Mi faccio schifo da sola ad elemosinare, ma voglio laurearmi e realizzare il mio sogno di diventare medico per me e per sostenere la mia famiglia che a breve si ritroverà senza stipendio; cosa che il dolore mi sta progressivamente impedendo di fare. Grazie ancora per l'attenzione e che Dio vi benedica.
+ Read More
AGGIORNAMENTO:
Vi riassumo cosa è successo questa estate e quali sono le nuove prospettive.
A giugno mi sono recata presso l'ospedale Vittorio Emanuele presso il centro per la Terapia del Dolore per la seconda volta, ma con un medico diverso.
Tale medico mi ha proposto una termolesione perché a sua detta una rizotomia non è praticabile.
L'operazione è stata eseguita ad agosto ed è stata definita da lui stesso una "prova", nel senso che se avesse funzionato anche solo temporaneamente (qualche mese), allora avrebbe forzato la mano per qualcosa di più definitivo.
È andata peggio del previsto. A detta del medico l'anestesia sarebbe dovuta durare 6-8 mesi, invece è durata 3 giorni.
3 GIORNI.
A fine mese rivedo il medico per fare il punto della situazione. Nel frattempo mentalmente sto già pensando di chiedere aiuto fuori dalla Sicilia.

Saluti, Martina.
+ Read More
COMUNICAZIONE DI SERVIZIO
Altro aggiornamento sulla CAMPAGNA:
Sono successe cose. Un mare di cose. In particolare, mi soffermerò su due avvenimenti.
PRIMO: sono venuta a sapere che molte persone hanno (in parte giustamente) dubitato della veridicità della mia campagna, dicendo anche che il tutto è curabile con la MUTUA e che quindi si trattava di una TRUFFA.
RISPOSTA: non vorrei offendere nessuno, ma dopo quasi 5 anni di sofferenze, se fosse stato possibile risolvere aggratis in brevissimo tempo non pensate che l'avrei già fatto? Giusto per logica, ripeto, non voglio offendere l'intelligenza di nessuno. Prima di sparare l'idea dell'operazione mi sono documentata e ho visto che alcuni neurochirurghi provenienti da centri privati propronevano questa soluzione a problematiche del tutto analoghe mentre di chirurghi pubblici non ne ho trovato neanche uno. Inoltre, stiamo parlando di una operazione delicata (ci passano rami della carotide lì accanto, la pressione è alta ed il rischio emorragico altrettanto) e raffinata (deve essere un taglio piccolo e di precisione, insomma ci vuole una buona mano ferma), OVVIAMENTE non è una operazione di routine nè tantomeno mutuabile, visto che stiamo parlando di una rarità e di una richiesta di ottime capacità chirurgiche. Insomma, non è una appendicectomia che ormai le fanno ogni giorni a migliaia praticamente ad occhi chiusi. Stiamo parlando di una soluzione estrema ad un problema raro. SICURAMENTE non sarà gratis e soprattutto non costerà poco, perchè è richiesta un'alta prestazione. Inoltre ho ricevuto il via libera di alcuni neurologi prima di lanciarmi in questa disperata ricerca. Vedetela così: è una operazione innovativa, per cui alcuni centri privati si sono SPECIALIZZATI in questa tecnica, ma ancora per il campo pubblico è una completa NOVITA', per cui al 98% la risposta che si riceve è ''non l'ho mai fatto, nessuno lo ha mai fatto qui, non lo so fare e non lo farò'' perchè comunque è una bella responsabilità da prendersi, ne vale anche la carriera.
Devo sentirmi con un ultimo contatto della zona, dopodichè dovrò spostare le mie ricerche al nord. Il tutto per NON AFFIDARMI AD UN PRIVATO, e non per sponsorizzarmi e accucchiare soldi per ''saltare la fila'', come qualcuno è arrivato a pensare. Ragazzi, se mi dicono di aspettare qualche mese ma mi danno conferma dell'operazione, io gli dico di sì al volissimo. Non ho alcuna fretta, sono passati quasi 5 anni, se per la mia pace devo soffrire un altro pò va benissimo. Ma non ho intezione di imbrogliare assolutamente nessuno, nè di spendere il capitale degli altri solo perchè sono impaziente e voglio tutto subito e di superqualità. La cifra che accomulerò sarà spesa, si spera, per la SANITA' PUBBLICA e per la performance del neurochirurgo. NON PER UN PRIVATO che mi chiede 10000 euro. O meglio, questa è l'ultimissima spiaggia a cui credo non arriverò se trovo il santuomo giusto. O donna, oramai siamo op.
SECONDO: ad alcune persone ho dato la mia documentazione senza mai ricevere commento o risposta alcuna. Pare piuttosto che tali persone abbiano sparso le proprie teorie complottistiche a chiunque tranne che a me.
RISPOSTA: signori miei. Una cosa che ho imparato nel mio breve quarto di secolo è che se una cosa la vuoi sapere davvero, se ne vuoi la certezza la devi CHIEDERE. Tutti abbiamo giocato al ''telefono senza fili'': avrete notato che più lungo era il passaparola, più la frase iniziale veniva storpiata nei modi più assurdi. Ecco, è quello che è successo con la mia storia. Truffa, mutuabile, è curabile in ospedale. Di tutto. Ma anche qui fa capolino la logica: perchè diamne avrei sprecato 5 anni della mia vita a sopportare un dolore senza pace, perdere un anno di studi e incrinare i rapporti con la mia famiglia se la soluzione fosse stata così ovvia?! Vi assicuro che neanche il masochista più incallito avrebbe resistito per più di un anno. E dico così perchè sono abbastanza sicura che se non fossi stata così narcisista ed egocentrica ma ci fosse stato un altro carattere al posto mio, di sicuro non sarei qui a scrivere questo papiro. Non scherzo, sono seria.
Vi invito quindi, se avete QUALSIASI tipo di dubbio, a non esitare a chiedermi TUTTO, documentazione inclusa. Non ho nulla da nascondere, quello che ho costruito lo sto facendo per mera disperazione.
Se mi viene in mente qualcos'altro editerò. Mi dispiace che qualcuno abbia franteso le mie parole trascitte nella campagna. Per il momento, è tutto. Grazie per la pazienza.
PS: al momento non ho usato neanche un euro del fondo perchè i consulti che ho avuto sono stati mediati da terze parti, ma ho finito questo genere di risorse, visto che dovrò spostarmi altrove.

Martina.
+ Read More
UPDATE: prima visita neurochirurgica prevista il 9 maggio presso il Cannizzaro. Finalmente qualcosa di concreto, grazie!
+ Read More
Read a Previous Update

€1,440 of €5,000 goal

Raised by 53 people in 16 months
Your share could be bringing in donations. Sign in to track your impact.
   Connect
We will never post without your permission.
In the future, we'll let you know if your sharing brings in any donations.
We weren't able to connect your Facebook account. Please try again later.
€25
Anonymous
1 month ago
€15
Anonymous
4 months ago
GB
€15
Giulia Marialidia Biondi
5 months ago
SS
€10
Silvio Gabriele Signorelli
5 months ago
GB
€50
Giuliano Barbera
6 months ago
€10
Anonymous
6 months ago
MN
€10
Martina Conti Nibali
6 months ago
DS
€10
davide staiano
6 months ago
EC
€280
Eleonora Cassaro
6 months ago
SB
€50
Stefano Bonsangue
6 months ago
or
Use My Email Address
By continuing, you agree with the GoFundMe
terms and privacy policy
There's an issue with this Campaign Organizer's account. Our team has contacted them with the solution! Please ask them to sign in to GoFundMe and check their account. Return to Campaign

Are you ready for the next step?
Even a €5 donation can help!
Donate Now Not now
Connect on Facebook to keep track of how many donations your share brings.
We will never post on Facebook without your permission.