Sardegna Sacra

€490 of €2,000 goal

Raised by 15 people in 24 months
Sardegna Sacra : conoscere la saggezza del passato per vivere il presente in armonia

Sardegna Sacra nasce da un'amore per una terra sacra, un'isola che racchiude testimonanze millenarie di ciò che gli antichi consideravano sacro: l'acqua e la pietra, il fuoco, la Terra, il Sole la Luna e le Stelle sono gli elementi che regolavano e sostenevano l'esistenza umana, il mistero della vita celebrato negli spettacolari santuari costruiti a migliaia in tutta l'isola durante i lunghi millenn di quella che oggi chiamiamo preistoria.
Visitare oggi questi luoghi può essere un'esperienza magica, capace di riportare la nostra attenzione verso i miracoli della vita, il senso dell'esistenza la sua sacralità, la potenza della natura e delle cose semplici, la riflessione su chi siamo veramente.
Il progetto Sardegna Sacra nasce quindi per fare esperienza di una consapevolezza antica, attraverso i frammenti di un passato lontano che appartiene a tutti noi, dimenticato nei recessi del nostro essere.
Sardegna Sacra unisce le conoscenze che ci vengono dalla ricerca archeologica e dalla scienza moderna, facendo una divulgazione di alta qualità scientifica ma allo stesso tempo comprensibile a tutti, a un'attenzione consapevole verso ciò che si fa, i luoghi, le persone, in modo da creare un'esperienza in cui i partecipanti abbiano un ruolo attivo, interiorizzando contenuti ed emozioni. Il progetto si articola in escursioni di un giorno e tour di più giorni, conferenze, seminari, elaborazione di contenuti divulgativi originali, attività di studio e ricerca, e incontri di meditazione in natura o in sala.
Se vuoi sostenere il progetto il modo migliore è partecipare alle iniziative e diffonderne i contenuti. Puoi però sostenere il progetto anche con una donazione in denaro. Sardegna Sacra mantiene l'impegno di essere rivolto a tutti e non solo a chi può permettersi di spendere per partecipare agli incontri. Per questo motivo, compatiblmente con la sostenibilità degli eventi le quote sono tenute basse per essere accessibili a più persone possibile. Più donazioni ci saranno più sarà possibile creare eventi gratuiti e con quote basse. Ma c'è una novità... ricordate il caffè in sospeso? beh ho pensato che si può fare anche per le escursioni! per ogni donazione ricevuta pari o superiore a 20 euro, sarà messa a disposizione di chi ne farà richiesta l'escursione in sospeso, sarà quindi possibile partecipare gratuitamente. Ogni settimana sarà comunicato quanti posti in sospeso son disponibili e chiunque potrà richiederli, con un semplice messaggio o mail ai miei recapiti.
I fondi raccolti qui vanno inoltre a sovvenzionare le attività divulgative e di ricerca scientifica indipendente. Le tematiche riguardano l'archeologia del sacro nella Sardegna antica.
Credo fermamente in questo progetto nonostante le mille difficoltà che in questi due anni ho affrontato per portarlo avanti, soprattutto di natura economica. Credo nell'importanza di avvicinarci al nostro patrimonio culturale con nuovo approccio, a misura di essere umano, e nell'importanza di dedicarci allo studio del passato in funzione di una maggior consapevolezza nel presente. I tantissimi riscontri da parte delle migliaia di persone che in questi due anni hanno partecipato ai più di 100 eventi che ho organizzato mi danno ragione e rafforzano il mio intento a percorrere questa strada (per leggere le recensioni dei partecipanti clicca qui ).
Ho deciso quindi di dedicare tutte le mie energie e il mio tempo alla sua realizzazione.
Ringrazio di cuore tutti coloro che vorranno dare il proprio contributo a questo progetto del cuore !!!
Per maggiori info sul progetto e sugli eventi vai al sito di Sardegna Sacra 

Chi Sono:
Nata a Cagliari nel 1979, fin da quando era piccola ha sempre avuto il desiderio di diventare archeologa, nutrito da una grande passione per la Sardegna e le sue testimonianze antiche. Dopo la Laurea in Archeologia a Pisa nel 2003, ha frequentato la Scuola di Specializzazione in Archeologia a Pisa e il Master in Geotecnologie per l’archeologia all’Università di Siena. Tornata in Sardegna nel 2008 ha lavorato per diversi anni come assegnista di ricerca all’Università di Cagliari, presso il Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio e come libera professionista archeologa, conseguendo poi il dottorato di ricerca in Scienze e Tecnologie per l’archeologia e i beni culturali presso l’Università di Ferrara. Oggi continua a svolgere consulenze come libera professionista nel campo dell’Archeologia Preventiva per la progettazione di opere pubbliche. Ha pubblicato numerosi articoli in riviste specializzate.
Nel corso della sua vita ha esplorato la Sardegna e i suoi siti archeologici in lungo e in largo sempre con lo stesso stupore e ammirazione.
Attualmente con il progetto “Sardegna Sacra” ( www.sardegnasacra.it) integra le sue competenze di archeologa e le capacità, esperienze e competenze acquisite nel proprio percorso di ricerca interiore e spirituale, sopratutto attraverso lo yoga e la meditazione (è insegnante mindfulness qualificata al CISM di Roma).
+ Read More
Cari amici domenica sarà il compleanno! e tra pochissimo Sardegna Sacra compie due anni! così ho avuto un'idea! perchè non relagare un'escursione a chi non può permetterserla? Sardegna Sacra è un progetto che si rivolge a tutti, senza alcuna distinzione, in questi due anni nonostante le innumerevoli difficoltà soprattutto economiche non è mai venuto meno il mio impegno per tenere le quote più accessibili possile. Purtroppo questo a volte non basta, allora ho pensato che anche tutti voi potete contribuire, donando 20 o più euro darete la possibilità a una persona di partecipare gratis. Ricordate il caffè in sospeso? funziona così: ogni settimana dirò quante escursioni in sospeso ci sono e chiunque scrivendomi semplicemente un messaggio o una mail potrà farne richiesta. semplice no? se apprezzi il mio lavoro e vuoi dare il tuo contributo a questa iniziativa e regalare una giornata a uno sconosciuto/a non ti resta che fare una donazione! ti ringrazio con tutto il cuore per il supporto che darai non solo a me e al progetto ma anche alla persona che potrà ricevere questo regalo :D
+ Read More
Negli ultimi mesi sempre più persone partecipano alle escursioni di Sardegna Sacra, segno che una nuova sensibilità nella fruizione dei monumenti del passato è tangibile e coinvolge le persone più diverse per provenienza, età e interessi. Se volete dare un aiuto per contribuire liberamente allo sviluppo di questo progetto e inparticolare alle attività di ricerca e divulgazione cliccate sul link :)
Escur
+ Read More
Sardegna Sacra è nata ufficialmente all’inizio di Giugno 2016, esattamente sei mesi fa. Sei mesi davvero meravigliosi in cui questo progetto ha preso sempre più forma, vita e sostanza, nonostante non siano certo mancate difficoltà e ostacoli nel trasformare questo sogno in realtà.

In questi sei mesi sono state organizzate nell’ambito del progetto escursioni archeologiche, viaggi esperienziali, conferenze e seminari che hanno permesso a centinaia di persone di incontrarsi e condividere la sacralità dei luoghi lasciatici in eredità dagli antichi, senza tralasciare la componente scientifica storica e archeologica che ci permette di meglio comprendere quei resti all’apparenza muti, ma invece come abbiamo visto, carichi di messaggi, che se son giunti fino a noi, parlano proprio a noi.

Sono felice del fatto che i partecipanti a queste iniziative arrivino da tutta la Sardegna e da tutta l’Italia, e talvolta anche dall’estero.. per ora Francia, Inghilterra, Olanda, e sono felice che non esista alcuna barriera di età (persone dai 20 ai 70 anni, ma spesso son venuti anche bambini coi loro genitori e hanno partecipato come tutti gli altri), alla voglia di fare queste esperienze. Sono altresì felice che un bel “campionario” della società odierna fosse rappresentato mostrando, se ce ne fosse ancora bisogno, che l’interesse per un approccio esperienziale alla conoscenza del passato non ha alcun limite ed è trasversale a ogni mestiere e categoria sociale: studenti, studiosi (tra cui fisici e ingegneri ricercatori universitari, antropologi, storici delle religioni, filologi), professionisti (architetti, ingegneri, medici, veterinari) guide turistiche, insegnanti di scuola, insegnanti di yoga, praticanti di discipline olistiche, surfisti, commercianti… mi scuso con gli esclusi ma era giusto per far capire quale è la varietà umana che si incontra laddove proprio questi ruoli sociali non hanno alcun peso e ci si incontra nella propria spontanea e nuda umanità.

L’entusiasmo dei partecipanti è il migliore segnale del fatto che la strada è quella giusta e mi dice che c’è tanto bisogno ora di andare in profondità dentro noi stessi, per ritrovare prima di tutto dentro di noi il senso del sacro. Il senso del sacro che gli antichi sardi rappresentavano in modo così grandioso in tutti gli edifici sacri e i santuari che hanno costruito e che ancora sfidano i millenni.

Come prosegue ora il progetto? Continuando a condividere momenti in questi antichi spazi sacri alla scoperta dei grandi principi che regolano la vita e che attraverso gli archetipi, sono in ognuno di noi e quindi ci possono aiutare nella comprensione di noi stessi.

Ma prosegue anche la ricerca archeologica e la divulgazione con l’obiettivo di abbattere vecchi paradigmi che sempre più vacillano di fronte a ciò che sappiamo dai sempre più copiosi e accurati dati archeologici, ma anche da altre discipline che possono integrare i dati archeologici stessi, dando un grande contributo alla comprensione di quel passato remoto, come l’archeoastronomia, l’antropologia culturale, la psicologia, ma anche la fisica e la geosifica… ovvero realizzare il famoso approccio interdisciplinare o multidisciplinare che dir si voglia e che tutti auspicano ma che spesso sembra così difficile poter realizzare.. e che a mio parere va ben oltre il fatto di per sé certamente importante di far analizzare campioni e reperti di scavo in laboratorio.

Usare nuovi modelli e nuovi paradigmi per una nuova scienza, in cui non esistano più tabù ma si possa parlare di tutto, anche di ciò che ancora non ci spieghiamo ma che non per questo può essere negato e nemmeno ignorato. Esperienze recenti mi hanno mostrato che nonostante il mio inguaribile ottimismo e l’infinita fiducia nei confronti del genere umano, nel complesso come società non siamo ancora pronti a affrontare certi tabù. Ma dato che essi premono per uscire dalla scatola dove per tanto tempo sono stati rinchiusi… qualcosina esce fuori.. Bene , mi sa che è arrivato il momento di parlare con serenità e tranquillità di qualsiasi cosa, e se i media non lo fanno o lo fanno in modo distorto, io, per quanto mi compete, mi impegno a farlo. Le cose più importanti per me sono la trasparenza e l’onestà intellettuale che però non possono essere disgiunte da un solido metodo di indagine e dal rispetto per le opinioni altrui. Senza queste premesse dialogare e avanzare insieme nella comprensione non è pensabile, né tanto meno salvare e “valorizzare” (detesto questa parola, ormai vuota) il nostro immenso patrimonio archeologico, senza dubbio uno dei più notevoli al mondo per mole e interesse delle testimonianze. Siamo in pieno work in progress ma l’idea è, in aggiunta al resto, quella di scrivere alcune monografie, attualmente in fase di progettazione e stesura, su cui vi aggiornerò prossimamente

Per ora buon 2017 a tutti !!! un sincero augurio, che questo nuovo anno possa portare a tutti saggezza, voglia di superare vecchie barriere individualmente e soprattutto collettivamente, per il bene comune.
+ Read More
Perchè sostenere questo progetto?
Perchè Sardegna Sacra è un progetto che si rivolge a tutti, nasce da un'idea personale ma risponde a bisogni condivisi da tante persone: l'attrazione verso i luoghi sacri antichi che corrisponde al bisogno di ritrovare il senso del sacro e radici profonde; il bisogno di indagare per comprendere sè stessi, di sentirsi accolti e liberi di esprimersi, di condividere pensieri, esperienze e emozioni. È un progetto di divulgazione, di studio, di condivisione, e di sperimentazione diretta, che guarda alla saggezza del passato in funzione del presente. Il passato non è morto ma è vivo dentro di noi, attraverso quel filo ininterrotto che ci lega ai nostri predecessori. è vivo attraverso antiche pietre che ancora ci parlano e che hanno in serbo per noi quelli che chiamo "messaggi eterni" ovvero messaggi che riguardano l'essere umano in quanto tale nei suoi più intimi recessi e gli antichi magistralmente seppero rappresentare nelle loro opere architettoniche che sfidando i millenni sono giunte fino a noi. L'intento principale è stimolare una nuova consapevolezza nelle persone, che si basi su una conoscenza a 360° : scientificamente rigorosa ma allo stesso tempo aperta a un approccio in cui entrano in gioco i sensi fisici del nostro corpo, l'intuito, le emozioni, la capacità di ascoltare e di contemplare. Se queste parole di risuonano sostieni Sardegna Sacra !
+ Read More
Read a Previous Update
Be the first to leave a comment on this campaign.

€490 of €2,000 goal

Raised by 15 people in 24 months
Created December 15, 2016
Your share could be bringing in donations. Sign in to track your impact.
   Connect
We will never post without your permission.
In the future, we'll let you know if your sharing brings in any donations.
We weren't able to connect your Facebook account. Please try again later.
€10
Anonymous
6 months ago
CC
€50
Chiara Cassano
6 months ago

Buon Compleanno in ritardo (scusa) però la tua idea è splendida! Auguri!

€50
Anonymous
6 months ago
€20
Anonymous
6 months ago
GF
€25
Gail Fagen
6 months ago

Bella idea - tanti auguri!

€100
Anonymous
12 months ago
Be the first to leave a comment on this campaign.
or
Use My Email Address
By continuing, you agree with the GoFundMe
terms and privacy policy
There's an issue with this Campaign Organizer's account. Our team has contacted them with the solution! Please ask them to sign in to GoFundMe and check their account. Return to Campaign

Are you ready for the next step?
Even a €5 donation can help!
Donate Now Not now
Connect on Facebook to keep track of how many donations your share brings.
We will never post on Facebook without your permission.