I gatti di Golferenzo

€1,240 of €2,000 goal

Raised by 23 people in 11 months
Abbiamo bisogno di voi perché l'inverno si avvicina.  Lo so per voi che avete ancora mare negli occhi e ritmi lenti nella testa, l'inverno é un'ipotesi lontana. Ma l'inverno sta arrivando. E gli inverni di collina sono devastanti per le colonie feline e per chi le segue. Il nostro primo nemico é il freddo. E da noi fa un freddo antico, che ti arrossa le guance e ti brucia nei polmoni. Un gelo che fra i gatti porta malattie che puoi solo sederti e guardarli morire. Quando si fa primavera, non hai più nemmeno lacrime per piangerli. Con la fine dell'estate arrivano anche i cacciatori e i loro cani. Qui crediamo possiate capire da soli... E poi i turisti partono. Si sono presi cura del micetto carino trovato per caso, ma " Mi dispiace tanto, non posso portarlo in cittá". Una storia d'amore estiva, niente di più. E allora i gattini rimangono in paese, davanti alle porte chiuse. Non sono piú selvatici, non scappano abbastanza velocemente. E per trovare cibo ci sono strade da attraversare e tassi e volpi... E poi le notti sono lunghe e fanno paura se sei abituato ad un divano e a una mano che ti gratta le orecchie. Hanno imparato a fidarsi dell'uomo. Ma qui c'é gente di campagna e di fatica, gli animali vengono trattati di conseguenza. I randagi, nella migliore delle ipotesi, sono un fastidio. E' per questo, e molto altro, che per le gattare l'nverno inizia ad agosto. Gattara, che brutto nome vero? Scommetto che nel vostro immaginario sa di vecchio, un misto di follia e di sporcizia. D'accordo, lasciamo stare i nomi, le cose da fare sono tantissime. Far sterilizzare le femmine ancora fertili. Trovare casa ai piccoli di giugno, pregare che non ne nascano in autunno. Si deve pensare ai ripari, alle coperte e ai conti del veterinario da saldare. Sì perché, nonostante quella di Golferenzo sia una colonia censita e protetta, tutto è sulle nostre spalle. Nessun ente ci aiuta a comprare il cibo, non abbiamo volontarie sorridenti che chiedono scatolette fuori dai supermercati, né tanto meno supporto dal comune o dall'Asl. Abbiamo bisogno di aiuto, perché da sole facciamo fatica.  Ogni anno di più. Vi chiediamo una donazione, non importa quanto piccola. Qualsiasi gesto, anche minimo, alla soglia dell'inverno, per noi é già molto. Grazie di cuore
+ Read More

€1,240 of €2,000 goal

Raised by 23 people in 11 months
Your share could be bringing in donations. Sign in to track your impact.
   Connect
We will never post without your permission.
In the future, we'll let you know if your sharing brings in any donations.
We weren't able to connect your Facebook account. Please try again later.
MC
€50
Marco Contri
3 months ago
MC
€50
Marco Contri
4 months ago
MC
€35
Marco Contri
5 months ago
MC
€35
Marco Contri
6 months ago
LZ
€100
Laura Zobele
6 months ago
MC
€35
Marco Contri
7 months ago
MC
€70
Marco Contri
9 months ago
MC
€70
Marco Contri
9 months ago
RM
€20
Rita Anna Maestroni
10 months ago
AA
€15
Anonimo Anonimo
10 months ago
or
Use My Email Address
By continuing, you agree with the GoFundMe
terms and privacy policy
There's an issue with this Campaign Organizer's account. Our team has contacted them with the solution! Please ask them to sign in to GoFundMe and check their account. Return to Campaign

Are you ready for the next step?
Even a €5 donation can help!
Donate Now Not now
Connect on Facebook to keep track of how many donations your share brings.
We will never post on Facebook without your permission.