Foto principale della raccolta fondi

S.O.S GAZA: DONA ORA PER AIUTARE LA GENTE DI GAZA

Donazione protetta
ENGLISH BELOW

Dall'inizio dell'offensiva israeliana nella Striscia di Gaza, il bilancio di morti e feriti palestinesi continua ad aumentare ora dopo ora. Stando all'ultimo aggiornamento del Ministero della Salute di Gaza, sono più di 40mila le vittime, decine di migliaia i feriti, di cui oltre il 70% bambini e donne.

Un assedio incessante, aggravato dal taglio delle forniture elettriche, idriche e alimentari necessarie per l'approvvigionamento degli oltre 2 milioni di abitanti nella Striscia. Giovedì 12 ottobre, alle 14, l'unica centrale elettrica operativa di Gaza ha smesso di funzionare per la mancanza di carburante, lasciando al buio la popolazione. Attualmente, sono più di un milione e mezzo gli sfollati, costretti ad abbandonare il nord di Gaza per trovare rifugio a Rafah.

Per supportare Gaza e i suoi abitanti, vittime di 76 anni di occupazione, Gaza Freestyle, Mutuo Soccorso Milano, Centro Vik-Vittorio Arrigoni, Acs- Associazione di Cooperazione e Solidarietà, Dis- Donne in Strada e Corte delle Madri hanno quindi deciso di lanciare la campagna di crowdfunding 'SOS GAZA': con le donazioni abbiamo già iniziato ad acquistare beni di prima necessità fondamentali, come cibo, articoli igienico-sanitari, materassi, alimenti in scatola e per bambini. Normalmente, la raccolta di beni e le altre operazioni logistiche avrebbero avuto come base il Centro di Scambio Culturale Vik-Vittorio Arrigoni a Gaza City, ma a seguito dei bombardamenti, purtroppo, la sede fisica non è più agibile. In questo momento, grazie al lavoro dei nostri cooperanti Sami, Mohamed Alamarin, Mohamed Majdalawi e Ali Tayeh, siamo operativi sia a nord che a sud, nelle aree di Deir Al Balah, Al Zawayda, Al Nusayrat, Khan Younis, Rafah, Bani Suhaila e Abasan.
Inoltre, in collaborazione con una rete di associazioni locali e internazionali, ci stiamo muovendo per inviare container di materiale umanitario a Gaza, concentrandoci sui beni di prima necessità e di igiene intima di donne e ragazze.


Quest'anno, la nostra carovana avrebbe dovuto celebrare la sua decima edizione, con l'organizzazione di un grande forum femminista in vista della costruzione della Casa Internazionale delle Donne di Gaza. Purtroppo, a seguito degli attacchi ripetuti di Israele, i nostri progetti sono stati messi da parte per fare fronte all'emergenza umanitaria, concentrando gli sforzi sulle operazioni di ricostruzione e sostegno alle famiglie locali. Seppur in piccola parte, il nostro contributo sta facendo la differenza per centinaia di persone. Senza il cessate il fuoco, però, gli aiuti raccolti rappresentano ancora una goccia nell'oceano, con il governo di Tel Aviv che ostacola la distribuzione continua di materiali fondamentali. Continuare a supportare la popolazione di Gaza, quindi, è più che mai essenziale.

Aggiornamento SOS GAZA:
Le distribuzioni di bani alimentari sono state attivate nei campi profughi di: Deir Al Balah e Al Nusairat, nelle aree di Al Zawayda, Maghazi camp, Khan Younis e a Rafah:
100 shekel a pacco alimentare, più il trasporto.
Materiale dentro al pacco alimentare: cipolle, carote, melanzane, farina, pomodori, peperoni, olio, riso, zucchero, datteri, grano, fave macinate e tacchini.
Il Maghazi camp è seguito da Ali Taye; Rafah, Nuseirat e Deir al Balah da Mohammad Alamarin e Mohammad Al Majd; Khan Younis da Sami.
  • Altre spese sostenute per le famiglie sfollate:
Pacchi solidali con cibo, materiale di prima necessità o cash assistant;
Pacchi solidali per associazione di donne;
Distribuzione di coperte grandi e piccole;
N.20 tende distribuite.

Siamo stati contattati da diverse Ong molto grandi che non riescono ad effettuare distribuzioni dentro Gaza, non hanno personale organizzato per distribuire. I camion vengono circondati dalle persone disperate e rese alla fame, e le Ong non hanno riferimenti per organizzare i propri container. Così nasce il progetto della cucina da campo a Rafah, con il terreno affittato da Suad e i container che arrivano da varie ONG.

E' stato fatto un piano di lavoro per un team di n.60 giovani che verranno stipendiati per svolgere diverse mansioni che ci sono state richieste.
  • QUALI INTERVENTI?
1) Intervento di servizi di cura e pulizia negli ospedali, proposto da Jumana Shahin, in particolare all'ospedale Al Aqsa (= 2350 EURO)

2) Servizio WORLD CENTRAL KITCHEN - Realizzazione capannone e magazzino - preparazione, confezionamento e distribuzione di 2000 pasti al giorno con 5 persone stipendiate. Questa attività è quella che richiede maggior sostegno economico, costante e quotidiano.

3) Intervento di distribuzione di aiuti alimentari e acqua dolce potabile al nord di Gaza; il progetto è coodinato da Mohammad Al Majd (=2000 euro)

4) Progetto CINEMA IN CAMP, ccordinato da Yasmine Al Jarba, Dorgham Basam e Hamdan Qraqeia; proiezione quotidiana di cartoni animati per i bambini e le bambine a Rafah, con particolare attenzione all'allestimento di un ambiente confortante e accogliente (=2000 euro)

5) Intervento psicosociale al nord, in 4 diverse scuole rimaste intere (Nusaiba Kindergarten e Nusaiba School di Jabalia, Abu Hussain School a Beit Lahia e Al Rafee school, sempre a Jabalia); attività ludiche e laboratori gestiti da professionisti circensi e personale medico, indirizzate ai bambini e alle bambine. Progetto coordinato da Mohamed Majd.

SOLDI BONIFICATI DIRETTAMENTE da noi in emergenza:
-2000 euro ad Ahmad al nord per sostenere gli amici circensi e skaters che non hanno voluto sfollare a sud.
-1000 euro distribuzione alimentare in Cisgiordania, a Massafer Yatta

Ad oggi Gofoundme ha trattenuto il 6,8% delle donazioni. 4964,00 euro. Questo perche molti donatori e donatrici, NON selezionano l'opzione per donare il 2%. Il sito di Gofoundme è impostato al 10%. Fate presente di cambiare la percentuale.

Ringraziandovi ancora per la fiducia e il supporto, vi chiediamo di continuare a donare e condividere il più possibile questa raccolta fondi.

STOP BOMBING GAZA, CEASEFIRE NOW!

Acs- Associazione Cooperazione e Solidarietà
Centro Vik- Vittorio Arrigoni
Corte delle Madri
Dis- Donne in Strada
Gaza Freestyle
Mutuo Soccorso Milano
CSOA La Strada
Forte Prenestino
C.S.A. Paci Paciana

Le donazioni della campagna saranno devolute a Mutuo Soccorso Milano APS, che provvederà ad utilizzare i fondi per l’attuazione delle attività descritte sopra. Le associazioni firmatarie del crowdfunding sono a supporto del progetto, ma non gestiranno l’importo raccolto.

ENGLISH

Since the beginning of the Israeli offensive in the Gaza Strip, the number of dead and wounded continues to increase hour after hour. According to the latest update from the Ministry of Health in Gaza, there are thousands victims and tens of thousands injured, mostly civilians, of which over 60% are children and elderly.

An incessant siege, aggravated by the cutting of electricity, water and food supplies necessary for the survival of the more than 2 million inhabitants in the Strip. On Thursday 12 October, at 2pm, the last operational power plant stopped working due to a lack of fuel, leaving over 400,000 people immediately in the dark. A figure that adds to the almost 500,000 displaced by the bombings, forced to sleep on the streets or in UNRWA schools.

Waste and wastewater treatment is at a standstill, exposing the population to disease, while hospitals across the Strip are out of commission or at their limit as they are targeted by Israeli missiles.

To support Gaza and its inhabitants, victims of 75 years of occupation, Gaza Freestyle, Mutuo Soccorso Milano, Centro Vik-Vittorio Arrigoni, Acs- Associazione di Cooperazione e Solidarietà, Dis-Donne in Strada and Corte delle Madri have therefore decided to launch the 'SOS GAZA' crowdfunding campaign: with donations we will be able to purchase basic necessities, such as medicines, sanitary items, mattresses, canned food, baby food. The base of operations of our organisations are at the Vik-Vittorio Arrigoni Cultural Exchange Center in Gaza City, which has been operating in the Strip in humanitarian, educational, sporting and political support projects in close collaboration with the local organisations since 2012. We will then enter Gaza to support all the Palestinian people, distributing the material and funds we receive.

This year, Gaza Freestyle was supposed to celebrate its tenth birthday, with the organization of a large feminist forum in view of the construction of the International Women's House in Gaza. Unfortunately, following Israel's repeated attacks, our projects could be put aside to deal with the humanitarian emergency, concentrating efforts on reconstruction operations and support for local families.

We need all the support possible to help the people of Gaza: donate now, every contribution can make a difference!

Acs-Cooperation and Solidarity Association
Vik-Vittorio Arrigoni Center
Court of Mothers
Dis-Women on the Street
Gaza freestyle
Mortgage Assistance Milan
CSOA La Strada
CSOA Forte Prenestino
C.S.A. Paci Paciana

Donations from the campaign will be donated to Mutuo Soccorso Milano APS, which will use the funds to implement the activities described above. The crowdfunding signatory associations support the project, but will not manage the amount raised.
Dona

Donazioni 

  • Anonima
    • 50 € 
    • 2 h
  • marta lovison
    • 100 € 
    • 16 h
  • Anonima
    • 93 € 
    • 2 g
  • Marta Morvillo
    • 50 € 
    • 3 g
  • Federico Russo
    • 20 € 
    • 3 g
Dona

Organizzatore

Mutuo Soccorso Milano
Organizzatore
Milan, Metropolitan City of Milan

Il luogo in cui puoi aiutare in modo facile, efficace e affidabile

  • È facile

    Fai una donazione in modo facile e veloce

  • Efficace

    Offri un aiuto diretto per le persone e le cause che ti stanno a cuore

  • Affidabile

    La tua donazione è protetta dalla Garanzia GoFundMe Giving