Un Museo Tattile Percettivo: Arte senza barriere!

Il Parco Urbano d'Arte di Lentini (Sicilia) diventa accessibile con un Museo Tattile e Percettivo!

Perchè sostenerlo?
Il Museo Tattile e Percettivo permetterà di abbattere ogni barriera alla fruizione delle opere del Parco Urbano d’Arte “Badia Lost & Found” rendendole così accessibili a tutti: agli utenti in carrozzina, agli ipovedenti, ai non udenti, ma anche a tutti coloro che vorranno comunque vivere un’esperienza unica nel suo genere in Italia, rispettando il principio dell’inclusione sociale e promuovendo così, di fatto, il diritto universale alla cultura.

Chi siamo
Nel 2017 a Lentini, città in provincia di Siracusa, è nato il primo Parco Urbano d’Arte di “Badia Lost & Found”, un progetto volto all’inclusione sociale ed alla rigenerazione degli spazi pubblici. Il primo approccio è stato un confronto diretto e sincero con gli abitanti del quartiere Badia, ascoltando i loro disagi e le loro necessità, apprendendo le motivazioni del loro legame affettivo con il luogo.

Oggi, il Parco Urbano d’Arte (PUA) consta di 38 opere murali, realizzate da artisti contemporanei italiani ed internazionali e ispirate – secondo la filosofia del lost & found – a racconti, miti, leggende e personaggi del territorio molto spesso smarriti, dimenticati e ora riscoperti attraverso l’ausilio dell’arte contemporanea.

Come nasce l'idea del Museo Tattile Percettivo:
Il PUA si presenta come un meraviglioso percorso artistico ma purtroppo ancora non accessibile a persone con disabilità, anzitutto di tipo:
fisico, poiché gran parte delle opere si presentano su angoli dello storico quartiere Badia di Lentini, caratterizzati da importanti scalinate che però di fatto impediscono alle persone in carrozzina di poter accedere autonomamente;
visivo, dato che si tratta di un percorso legato all’arte delle immagini, ma per il quale è al momento del tutto impossibile includere i fruitori non vedenti o ipovedenti;
uditivo, perché la persona con deficit uditivo può affrontare autonomamente il percorso ma senza ancora poter godere della parte narrativa integrata in ogni opera e in tutto il percorso, che rende unica l’esperienza della visita.

È per tutta questa serie di motivi che, la cooperativa Badia Lost & Found, intende scommettere fortemente in un nuovo progetto: il Museo Tattile Percettivo.

Il Museo Tattile Percettivo intende di fatto avvicinare e coinvolgere, attraverso percorsi e strumenti pensati ad hoc, non solo le persone prive di difficoltà motorie, visive e uditive, ma soprattutto le persone con disabilità che, normalmente, non frequentano facilmente le sedi museali tradizionali.

Il punto di forza efficace del Museo Tattile Percettivo sarà quello di fornire un continuo scambio tra tutti i fruitori, creando momenti immersivi nelle rispettive realtà, costruendo insieme attraverso queste esperienze il saper “vedere con occhi nuovi” e sensibilizzando così di fatto la riflessione operativa sul tema delle barriere, architettoniche e strutturali di ogni tipo.

Cos’avrà al suo interno questo primo ed unico nel suo genere Museo Tattile Percettivo?

• l’Area tattile, cioè uno spazio che ospiterà la riproduzione esatta di tutte le opere murali del Parco Urbano d’Arte attraverso una serie di tavolette in rilievo realizzate in stampa 3D, che permetteranno così al pubblico non vedente e ipovedente di toccare e conoscere le opere in questione in piena sicurezza. Ogni opera tattile sarà corredata da una didascalia in codice Braille. Il perimetro dell’Area tattile sarà, inoltre, delimitato da una barra sonora posizionata nel pavimento che, a contatto con il “bastone bianco”, avviserà il visitatore circa il suo orientamento all’interno del museo e consentirà quindi di avere l’immediata coscienza della posizione all’interno dei locali del Museo;
• l’Area sociale multimediale, che sarà uno spazio totalmente al buio, dotato di un maxischermo nel quale saranno proiettati tutti i prodotti digitali del PUA. Attraverso un particolare sistema di illuminazione tecnica, basato su impianti a prisma, sarà creata e proiettata all’interno dello spazio una figura in ologramma, che narrerà il contenuto dei prodotti digitali in linguaggio LIS;
• l’Area immersiva virtuale, che diventerà uno spazio rivolto al superamento della disabilità di tipo fisico. L’Area immersiva virtuale si avvarrà dell’ausilio di visori in VR (Virtual Reality) che costruiranno l’immersione in una realtà virtuale, totalmente fedele a quella reale, lungo l’intero itinerario del PUA, permettendo così a tutti gli utenti di avere la sensazione di “percorrerlo” in modo del tutto concreto.

E tu come puoi contribuire? Adesso tocca a te!
Il sostegno economico che ti chiediamo sarà finalizzato alla realizzazione di questi specifici interventi:
• Installazione dei sensori sonori di rilevamento per gli utenti non vedenti.
• Realizzazione delle tavolette in rilievo raffiguranti le opere del PUA.
• Progettazione dei software.
• Acquisto del materiale tecnologico utile alle funzioni del Museo.
• Acquisto e programmazione dei visori e degli ologrammi.
• Realizzazione di un elevatore interno per persone con disabilità motoria per il raggiungimento del piano superiore dei locali del Museo che ospiteranno lo store e un’area caffetteria.

Attenzione: non finisce qui!
Abbiamo bisogno anche delle tue idee!

Al momento della tua donazione, se vorrai, inviaci un messaggio nell’apposita area “Contatto”: ti invitiamo a creare la denominazione o l’acronimo perfetto per il nascituro “Museo Tattile Percettivo” che necessita di avere un nome.

Sceglieremo tra tutte le proposte ricevute 3 soluzioni, le quali saranno oggetto di un pubblico sondaggio cittadino, che eleggerà il nome definitivo del Museo.
L’ideatore o l’ideatrice della denominazione o dell’acronimo perfetto sarà tempestivamente informato e sarà ospite d’onore alla cerimonia di apertura.
  • Anonymous 
    • €20 
    • 4 mos
  • Anonymous 
    • €50 
    • 4 mos
  • Emanuela Presciani 
    • €50 
    • 4 mos
  • ANTONIO MERENDA 
    • €20 
    • 4 mos
  • Edoardo Di Gennaro 
    • €100 
    • 4 mos
See all

Organizer

Badia Lost And Found Società Cooperativa 
Organizer
Lentini, Province of Syracuse

Your easy, powerful, and trusted home for help

  • Easy

    Donate quickly and easily.

  • Powerful

    Send help right to the people and causes you care about.

  • Trusted

    Your donation is protected by the  GoFundMe Giving Guarantee.