Tutti a scuola! - #GivinaroundMorijo

A questi giovani studenti, serve il tuo aiuto!

Con una donazione di 15 euro,
puoi garantire educazione scolastica, alimentazione giornaliera ed assistenza alla famiglia, per 1 mese. 

Con 170 euro, per 1 anno.

47626732_1601462363153009_r.jpeg
47626732_1601462391733966_r.jpeg

Ricomincia la scuola, e la vita sembra pian piano tornare alla normalità. In questi mesi di lockdown ci siamo tutti resi conto di come la mancanza di libertà possa rendere grigie e difficili le nostre giornate. Libertà non solo di uscire per fare due passi, ma libertà di scegliere come comportarsi, come vivere. Purtroppo, non tutto il mondo vive la nostra stessa situazione, e in tante realtà avere questa libertà di coltivare i propri sogni per costruirsi un futuro risulta compromessa indipendentemente dal Covid. Dove la povertà e la mancanza di risorse sono problemi reali, le possibilità di scelta scarseggiano. Spesso a risentire gravemente, sono i più giovani. 

Il lavoro minorile e la mancanza di un’educazione scolastica sono due tristi costanti che descrivono molti contesti del cosiddetto “terzo mondo”, soprattutto quando si parla del continente africano. 

Plannin’Around collabora con un’associazione no profit italiana di nome Eurogems, che da più di quindici anni supporta una comunità rurale del centro Kenya, nel distretto di Morijo. Con Eurogems, stiamo attualmente sviluppando dei progetti educativi e di assistenza da portare nella missione di Morijo, che partiranno non appena sarà di nuovo possibile spostarsi con facilità. 

Per noi di Plannin’Around, l’educazione ed il supporto dei giovani rappresentano il cuore delle nostre attività e per questa ragione abbiamo deciso di promuovere una campagna di raccolta fondi che possa dare la possibilità ai giovani di Morijo di ricevere un’educazione, evitando che molti di loro siano costretti a trovare un lavoro per mantenersi. 


Nello specifico, la presente raccolta fondi vuole supportare quei ragazzi che hanno incominciato un percorso di studi, ma che a causa delle difficoltà nel ricevere supporto internazionale, non se lo possono più permettere. Gli aiuti andranno alle famiglie di 4 giovani studenti che non possono sopperire alle spese scolastiche dei figli, né fare a meno del loro lavoro giornaliero. 


La raccolta fondi si pone come obiettivo il raggiungimento della cifra totale di 680 euro, per garantire ai 4 ragazzi il completo supporto annuale richiesto per sopperire alle spese scolastiche e di sussistenza.

47626732_160146242012229_r.jpeg
47626732_1601462436595053_r.jpeg
Potete donare direttamente dalla pagina di GoFundMe l’importo che desiderate. Una volta che la cifra limite sarà raggiunta, i fondi verranno direttamente consegnati all’associazione Eurogems, la quale si occupa dell’amministrazione della missione di Morijo e che si assicureranno che le donazioni arrivino ai destinatari.

Qualora il limite di 680 euro fosse superato, i fondi in eccesso verranno redistribuiti seguendo lo stesso principio, al fine di supportare altri studenti della stessa comunità in base a chi ne ha più bisogno. La presente campagna ha come obiettivo quello di rimanere attiva nel tempo, al fine di supportare i giovani studenti di Morijo nel presente e nel futuro. 


Il contesto e la missione di Morijo: 

La missione di Morijo è situata in un altopiano ad oltre 2000 m. nella regione centro-settentrionale del Kenya, (Rift Valley Province, Samburu District, Diocesi di Maralal), a circa 40 Km da Maralal, e circa 450 Km dalla Capitale Nairobi. Il contesto dove la missione opera è isolato e difficilmente raggiungibile; le vie di comunicazione non sono agevoli, essendo le strade di terra battuta percorribili solamente da fuoristrada, e spesso completamente impraticabili a causa delle condizioni climatiche avverse.  

47626732_1601462570490750_r.jpeg

La missione serve da più di 50 anni un territorio molto vasto (circa 1600 Km²) all’interno del quale vivono circa 25000 abitanti, appartenenti alle tribù dei Samburu, dei Turkana e dei Pokot. Gli abitanti di queste tribù rappresentano delle entità culturali ben definite che rispecchiano usi, costumi e tradizioni secolari orgogliosamente tramandate di generazione in generazione. Si tratta di comunità gerontocratiche, ovvero guidate da un Consiglio degli Anziani, le quali ormai da più di vent’anni vivono in un rapporto pacifico tra di loro, grazie allo sviluppo dei progetti e degli interventi umanitari promossi dalla missione e dalle persone che la compongono. Il numero degli abitanti della zona di Morijo, tuttavia, non è sempre facilmente quantificabile, essendo parte della popolazione dedita al seminomadismo. L’attività economica principale resta quella dell’allevamento (mucche, cammelli, capre e pecore), mentre l’agricoltura è prevalentemente di sussistenza. Purtroppo, si tratta di una economia molto fragile, la quale spesso non riesce a fronteggiare le necessità primarie dimostrate dalla popolazione, a causa delle frequenti epidemie che pregiudicano gravemente il mantenimento ed il commercio del bestiame. Inoltre, la situazione sanitaria rappresenta un importante fattore di rischio per la popolazione. La missione opera in una realtà di grande povertà, dove le necessità di sussistenza rappresentano una problematica concreta e quotidiana. Il supporto garantito negli anni ha permesso alla comunità di sviluppare e usufruire di risorse fondamentali per l’innalzamento della qualità della vita e una gestione attenta delle esigenze primarie dimostrate dai suoi abitanti. Gli interventi in ambito sociale, sanitario, edile e scolastico sviluppati e mantenuti nel tempo hanno saputo rispondere efficacemente a gran parte delle necessità dimostrate, ma purtroppo i problemi sono ancora molti e c’è un continuo bisogno di aiuti. 

In particolare, alcuni settori come quelli dell’educazione e della sanità, necessitano di interventi immediati e funzionali. Gli abitanti della comunità di Morijo vivono in condizioni igienico-sanitarie spesso precarie, e la presenza di malattie, infortuni, condizioni patologiche non trattate e l’inaccessibilità all’acqua potabile, rappresentano una triste realtà per gran parte della comunità. Le conseguenze di tali condizioni si rispecchiano in una qualità della vita spesso al limite, caratterizzata da occasionali decessi, soprattutto infantili, diffusi tra tutti gli abitanti della zona. 

Il dispensario della missione offre assistenza sanitaria ad un gran numero di individui, nonostante risulti impossibile soddisfare le reali necessità dimostrate da una comunità così importante. Il supporto economico sul quale la missione conta, viene investito prevalentemente per fronteggiare le esigenze sanitarie, alimentari, di manutenzione edile e formative dimostrate dalla comunità, ripartendo i fondi in base alle necessità principali riportate dai referenti e responsabili locali. In merito a ciò, uno dei fondamentali sulla quale la missione ha voluto investire e lavorare negli anni, riguarda proprio l’ambito scolastico. La missione ha oggi il carico di 15 “Nursery” (l’asilo nido: uno per ogni comunità) e di 9 Primary School (6 fino all’ottavo anno e 3 fino al quarto). La costruzione ed il mantenimento degli edifici, le divise ed il materiale scolastico sono interamente finanziati dalla missione. Il percorso di studi offerto risulta in linea con il sistema scolastico keniota, offrendo la possibilità ai giovani della comunità di Morijo di seguire un percorso educativo indispensabile per la formazione individuale e necessario per poter accedere alle successive opportunità formative proposte dallo stato (scuole superiori, università). 

In merito a ciò, la missione si impegna da anni in un progetto di supporto economico a distanza, pensato per supportare le famiglie locali che necessitano il sostentamento delle spese scolastiche e di sussistenza dei giovani studenti (pagamento degli insegnanti ed alimentazione). Questo progetto è stato ed è tutt’ora uno dei punti cardini sui quali la missione conta, in quanto ha permesso alla comunità di crescere negli anni supportando la formazione e la tutela dei più giovani, promuovendo un clima sociale di pace, rispetto ed educazione tra le varie tribù. Purtroppo, i fondi annualmente raccolti non riescono a coprire le spese necessarie per garantire a tutti i giovani della comunità un percorso educativo. 


Info: 

Per informazioni dettagliate sulla missione di Morijo, sui progetti attivi e sulle possibilità di intervento, potete visitare le pagine dedicate: 


amicidipadrealAmici di Padre Aldo do 

Eurogems 


Per qualsiasi altro tipo di informazione o curiosità, il team di Plannin’Around sarà sempre disponibile! Seguiteci sulle nostre pagine social, e aiutateci a promuovere la nostra campagna con l’hastag #GivinaroundMorijo!


Grazie di cuore da tutto il team Plannin’Around!

Donations

 See top
  • Anonymous 
    • €50 
    • 3 d
  • Anonymous 
    • €5 
    • 9 d
  • Chiara Gallo 
    • €15 
    • 16 d
  • Kevin Basso 
    • €15 
    • 18 d
  • Anonymous 
    • €30 
    • 19 d
See all

Fundraising team: Plannin'Around (5)

Francesco Banfi 
Organizer
Raised €220 from 2 donations
Milano, LM, Italy
Giovanni Freschi 
Team member
Raised €80 from 3 donations
Davide Lisi 
Team member
Raised €25 from 2 donations
Luca Silvestrin 
Team member
Roberto Giuliani 
Team member
  • #1 fundraising platform

    People have raised more money on GoFundMe than anywhere else. Learn more

  • GoFundMe Guarantee

    In the rare case that something isn’t right, we will refund your donation. Learn more

  • Expert advice, 24/7

    Contact us with your questions and we’ll answer, day or night. Learn more