ElenaLaRoccaCampagnaRegioneVeneto2020

Io sogno un Veneto che non sia una delle aree più inquinate del pianeta, ma ad impatto zero.
Sogno un Veneto dove lavoro, economia e ambiente non siano l’uno il nemico dell’altro, ma che vadano avanti insieme, mano nella mano.
Sogno che la politica faccia quello che dovrebbe fare: costruire per le generazioni future.
Credo che sia un diritto sognare, anche se so bene che questo termine è stato bandito dalla politica.
Tanti politici limitano il loro sguardo alla distanza del naso,  al soldo del qui ed ora.
Quello è il loro futuro e vorrebbero che fosse anche il nostro.
Ma il politico vero – secondo me - è quello che sa costruire per chi viene dopo.

Lavoro da sempre, ho iniziato a 16 anni, anche con esperienze all’estero, ho una laurea a pieni voti in Scienze Politiche con indirizzo specifico sull’Africa sub sahariana. 
Ho vissuto in Marocco per un anno, conseguendo anche un assegno di ricerca del Ministero degli Esteri Marocchino.

Dal 2012 lavoro stabilmente in Regione Veneto in qualità di funzionaria e dallo stesso anno faccio attivismo. Nel 2015 sono stata eletta consigliera comunale a Venezia per il Movimento 5 Stelle, di cui condivido gli ideali di onestà e trasparenza.

In questi ultimi 5 anni in consiglio comunale mi sono impegnata molto, con lo sguardo rivolto al domani, pensando ai nostri bambini e ragazzi, sostenendo e promuovendo iniziative a loro rivolte.
Noi abbiamo goduto di quanto ci aveva lasciato chi ci ha preceduto, delle loro lotte, delle loro conquiste, è giusto ed un dovere che anche noi ci impegniamo per ci seguirà.

In Regione voglio portare avanti fin da subito tre obiettivi.
Lavoro - Ambiente: CANAPA
parte dalla riflessione che dobbiamo lavorare ed arricchirci producendo senza devastare l’ambiente. Questo si può fare modificando gradualmente la nostra economia. I processi produttivi possono riguardare materie prime che sono totalmente biodegradabili, com’è quella della canapa. Per chi non conosce l’argomento, la tanto demonizzata canapa è una pianta con la quale fin dai primi del 900 si produceva di tutto. edifici, tessuti, alimentari ed oggi anche bioplastiche e cosmetici. E’ un mercato mondiale da 4,6 miliardi di dollari del 2019 che si stima crescerà del 34% l’anno per arrivare da qui a pochi anni a 26,6 miliardi di dollari del 2025. E’ un nuovo settore che può portare al Veneto grande ricchezza e ..attenzione alla buona notizia: non dovremo pagarlo in termini di salute. Oggi con la plastica abbiamo un prodotto che rimane nell’ambiente per centinaia di anni, va a finire negli oceani creando enormi isole di plastica che fanno strage di pesci, nell’altro hai un prodotto interamente biodegradabile. Sapevate che all’Arsenale di Venezia le reti erano prodotte con la canapa? Questo perché i tessuti così realizzati sono da una parte estremamente resistenti e dall’altra finito il ciclo di vita si possono abbandonare in mare perché diventano cibo per i pesci. Così dobbiamo pensare e così dobbiamo costruire il domani che accoglierà i nostri figli.

Salute - SANITA’
Abbiamo un’emergenza sanitaria silenziosa e invisibile che minaccia le vite dei nostri ragazzi. E’ l’inquinamento dell’aria. Di questo muoiono decine di migliaia di persone ogni anno e sembra che noi non ce ne accorgiamo.
La mia “mission” immediata è impedire la realizzazione del nuovo inceneritore di Fusina. Non permetterò che venga realizzata un’opera che non serve, noi dobbiamo lavorare per ridurre la produzione dei rifiuti, non dobbiamo incenerire e gettare nell’aria ancora più particolato sottile o peggio ancora inquinamento da Pfas.. Su questo sono in prima linea con le mamme veneziane e i pediatri che avete visto si sono attivati in modo massivo chiedendo di fare delle analisi sulla presenza di diossina nel latte materno e delle analisi alle unghie dei bambini. Queste analisi sono fondamentali per capire e far capire a tutti di cosa stiamo parlando e dei rischi a cui stiamo sottoponendo i nostri bambini.

CULTURA
E’ ora di sostenere e dare dignità alla cultura e all’arte. In Italia c’è un problema, il sostegno pubblico all’arte è concentrato nelle mani di pochi.
Sono necessarie alcune riforme che intendo sottoporre al consiglio regionale fin di dai primi giorni, e su cui sto lavorando insieme a musicisti e insegnanti di danza.
Tutelare la figura del musicista professionista o musicista di mestiere, non vuol dire sminuire chi lo fa per hobby o per secondo lavoro, ma è indispensabile sostenere gli artisti perchè tanti di loro rischiano di scomparire. Cosa sarebbe il mondo senza musica, danza, cinema, teatro e spettacolo?
Mi muoverò iniziando dai musicisti e dagli insegnati di danza, ma intendo mettermi a disposizione per tutto il mondo dello spettacolo, settore in cui credo fortemente.

Il dialogo costante con territorio ed esperti del settore serve e servirà per dare risposte efficaci su questi temi.
Sembra una battaglia di Davide contro Golia, ma l’importante è avere la convinzione, competenze, l’entusiasmo e la tenacia.

Assistiamo al mantra del Veneto eccellente ed è vero, il Veneto lo è. Ma lo sono i suoi abitanti, le sue imprese, non certo chi lo governa da ormai 20 anni.  
Questa Amministrazione ci sta ipnotizzando da anni con gli stessi temi: immigrati, autonomia.
Ma sono queste le loro proposte? un’autonomia promessa da vent’anni e mai realizzata quando la Lega era al governo sia in regione che a Roma?
Intanto una strada viene a costare 13 miliardi invece di 2,5.
lo spreco è di 11 miliardi: 2 volte quello il Mose.
I costi del consiglio regionale aumentano spudoratamente a spese dei cittadini e nessuno pare farci caso.

Credo che amministrare BENE voglia dire trasparenza, competenza e responsabilità verso i cittadini, il riconoscimento e rispetto delle istituzioni.

Per realizzare questi punti del programma (senza dimenticare anche altre tematiche locali di cui mi sono sempre occupata), ho bisogno del tuo aiuto.
Con una donazione di 5 Euro mi permetterai di stampare manifesti, volantini, manifesti, organizzare eventi, ai quali sarai invitato.
Dona qui e fai fare anche ai tuoi amici, è semplice e sicuro ... Cambiamo il Veneto, facciamolo assieme! 
Grazie! 

https://gofundme.com/f/elenalaroccacampagnaregioneveneto2020

Donations

Become the first supporter 

Your donation matters

GoFundMe Guarantee

In the rare case something isn’t right, we will work with you to determine if misuse occurred.

Organizer

Elena La Rocca 
Organizer
Venice, Metropolitan City of Venice
  • #1 fundraising platform

    More people start fundraisers on GoFundMe than on any other platform. Learn more

  • GoFundMe Guarantee

    In the rare case something isn’t right, we will work with you to determine if misuse occurred. Learn more

  • Expert advice, 24/7

    Contact us with your questions and we’ll answer, day or night. Learn more