Dateci un'altra possibiltà

Salve, sono Concetta, una mamma di  3 bambini ( 8, 5 ,2 anni) e moglie, residente nella prov. di Palermo se sto per scrivere ed aprire questa campagna evidentemente ormai la mia famiglia si sta sgretolando.

Potevo inventare una storia strappa lacrime inventando una malattia rarissima (di uno dei miei figli/mia/mio marito) con la necessità di cure all’estero con costi elevatissimi. Invece sono qui ha raccontare la vera storia della mia famiglia e la mia richiesta di aiuto.

Quindi sono qui per chiedervi aiuto nel tentare di salvare la mia famiglia, dando la possibilità ai miei figli di crescere con un padre.

Purtroppo mio marito soffre ormai da anni di LUDOPATIA convulsiva, io l’ho scoperto qualche mese fa in occasione del suo tentativo di suicidio (in un primo momento non ci spiegavamo il perché), in quell’occasione grazie all’intervento di psicologi che io personalmente ringrazierò in eterno, mio marito è riuscito ad esternare tutto il suo malessere aprendosi con i dottori, portando a conoscenza di tutti il suo malessere (secondo me più grave di un tumore), trovando la forza di raccontare tutto.

Anche che già da un anno ha iniziato  un percorso di recupero e disintossicazione perché è peggio di essere drogati. Il drogato cerca i soldi per comprare la dose, il ludopatico cerca i soldi per poter andare a giocare  a qualsiasi gioco purché ci siano dei soldi in palio (lotto, scommesse, cavalli, ecc).

Io non ho mai notato niente o ho voluto fare finta di non notare che ci poteva essere qualche problema nel comportamento di mio marito, anche perché fino a qualche tempo fà non ci faceva mancare nulla. Cosa che non è più avvenuta da qualche giorno prima del tentativo di suicidio.

In questi anni di  non coscienza (malattia) perché non si è coscienti, ha avuto la capacità di giocarsi tutto quello che aveva e quello che non era in suo possesso o disponibilità, sempre con la speranza di rifarsi.

In questi anni pur di continuare a giocare nella speranza di recuperare le somme perse, è riuscito ad aprire diversi finanziamenti con diverse banche o società di credito per un importo impressionante di 150.000,00€.

Ho scoperto che ha smobilizzato dei buoni intestati ai miei nostri figli di nascosto per  un totale di 20.000,00€.

21.500,00€  di debiti nei confronti di amici e familiari, che ormai non ci rivolgono più nemmeno il saluto.

Ha impegnato tutti i monili in oro di un certo valore prendendo come scusa che li metteva in una cassetta di sicurezza in banca, nella speranza che con la vincita riusciva ad riprenderli, frutto di regali ricevuti negli anni dei nostri familiari per un importo di 15.000,00€, invece ho scoperto che ogni 3 mesi fino ad oggi ha rinnovato le polizze per non permettere alla banca di venderli all’asta con la conseguenza di perderli definitivamente.

Abbiamo accumulato un debito con lo Stato per tasse non pagate per 40.000,00€.

Il fondo in questa situazione la toccato qualche giorno prima del tentativo di suicidio, ha chiesto dei soldi a conoscenti con la scusa che doveva comprare da mangiare per la sua famiglia, prendendo come scusa che lo stipendio ancora non era arrivato, naturalmente non ha comprato da mangiare ma ha scommesso l’intero importo ricevuto in prestito, alla realizzazione della perdita con la conseguenza di non poter acquistare ne da mangiare ne poteva restituire la somma chiesta in prestito, per la vergogna di stare al mondo ha provato il suicidio.

A questo punto non so se ringraziare Dio per questa ennesima perdita almeno si è scoperto tutto e forse possiamo avere un’altra possibilità di salvezza per la nostra famiglia.

Naturalmente io sono venuta a conoscenza di tutto questa da pochissimo, mi ritrovo sommersa di debiti, con un marito che sta cercando di curarsi e con dei figli da far crescere. Ma la cosa che mi ha fatto scrivere questa lettera ed aprire questa campagna è stata l’incessante ed oppressiva ricerca della mia famiglia da parte delle società di recupero crediti che prima cercavano lui ed io ero all’oscuro ed oggi cercano pure me. Con la richiesta (minaccia) di rientrare subito e saldare ogni nostro debito, con l’intimidazione di far mettere la casa all’asta per poter recuperare i loro soldi.

Da soli non potremmo mai farcela per questo motivo chiedo il vostro aiuto, lo chiedo in primis per permettere ai miei figli di crescere in serenità ed in una famiglia come tutte le altre.

Il mio sogno è oltre che riuscire nel tentativo di dare un futuro ai miei figli pagando tutti i debiti contratti, restituendo loro i propri soldi e recuperando i loro ricordi, vorrei aprire un centro che si occupi di aiutare le persone come mio marito vittime della LUDOPATIA.

Ringrazio tutti coloro che vogliano aiutarci ad avere un’altra possibilità come famiglia.

 

Grazie

Concetta

Donations

No donations yet. Be the first to help.

Organizer

CONCETTA MIRABILE 
Organizer
Palermo, SC, Italy
  • #1 fundraising platform

    People have raised more money on GoFundMe than anywhere else. Learn more

  • GoFundMe Guarantee

    In the rare case that something isn’t right, we will refund your donation. Learn more

  • Expert advice, 24/7

    Contact us with your questions and we’ll answer, day or night. Learn more