Aiuto intervento scoliosi

Ciao a tutti! Sono Eleonora, ho 21 anni e combatto con la mia scoliosi da quando ne avevo 9. Ho una curva lombare destro-convessa che ha raggiunto ormai i 65 gradi. Ho tentato in questi 12 anni ogni tipo di soluzione possibile per impedire che la curva peggiorasse (sono partita da 15 gradi): corsetti, terapie muscolari, osteopatia; contattando i migliori ortopedici nella speranza di un miglioramento. Sfortunatamente nel caso della scoliosi non esiste un trattamento certo ed univoco: si possono tentare diverse strade, ma nessuna ne assicura la riuscita. Nessuna è stata in grado di contenere la mia curva e ad oggi mi ritrovo necessariamente a ricorrere all’intervento, per via dei dolori e delle inevitabili complicazioni che andranno a verificarsi nel tempo (quali l’usura dei dischi intervertebrali). Esistono due tipi di intervento per trattare la scoliosi. Uno è quello tradizionale, che prevede l’inserimento di viti nelle vertebre della colonna, unite tra loro da barre in titanio. È un’operazione che tuttavia presenterebbe nel mio caso più svantaggi che benefici: prima di tutto il rischio di paralisi, seppur contenuto; tolto questo, anche nel caso di riuscita, mi impedirebbe gran parte della mobilità della colonna, da semplici gesti quotidiani quali il piegarsi in avanti per allacciare le scarpe fino alla pratica dello sport, senza contare che la maggior parte dei pazienti avverte dolori molto più acuti che prima dell’operazione. Oltre a questa, esiste un’altra tecnica, la ASC (anterior scoliosis correction) praticata già da diversi anni negli Stati Uniti, e attualmente in uso solo da un chirurgo in tutta Europa, a Milano (Istituto Ortopedico Galeazzi). Questa tecnica si differenzia dalla prima per la sostituzione delle barre con una “corda”, che in questo modo preserva la mobilità, permettendo la pratica di qualunque sport e riducendo il rischio di paralisi a zero. C’è da considerare inoltre che quest’ultima procedura non è consentita a qualunque tipo di scoliosi, e dopo anni di sacrifici e ricerche ho finalmente scoperto dall’ultima visita che il mio caso è “idoneo” a sostenere questo intervento. Unico impedimento: il costo di 65.000€. La mia famiglia non dispone di questa cifra e da un po’ di tempo stavo pensando di appellarmi a questa piattaforma, ma ogni volta mi sentivo frenata e mi assaliva un senso di sconforto e rassegnazione, ripensando a tutte le volte che con speranza mi sono buttata a capofitto in un tipo di terapia per poi rimanerne delusa. Ma alla fine non posso smettere di sperare. Il desiderio che ho di mettere fine a tutto questo mi porta qui, a tentare l’ultima strada che mi rimane. Spero davvero che sia quella giusta. Grazie di cuore a chi mi aiuterà, e a chi semplicemente spenderà due minuti per leggere questa storia e farmi un augurio :)

Donations

 See top
  • Antonella Lonardo 
    • €100 
    • 1 d
  • Lucio Passariello 
    • €50 
    • 1 d
  • Anonymous 
    • €100 
    • 1 d
  • Anonymous 
    • €20 
    • 1 d
  • Andrea Del bianco 
    • €10 
    • 2 d
See all

Organizer

Eleonora Iafrate 
Organizer
Borgata Borghesiana, LZ, Italy
  • #1 fundraising platform

    People have raised more money on GoFundMe than anywhere else. Learn more

  • GoFundMe Guarantee

    In the rare case that something isn’t right, we will refund your donation. Learn more

  • Expert advice, 24/7

    Contact us with your questions and we’ll answer, day or night. Learn more